You are here

Informazione

Qualità della vita 2018, vince Milano. Guarda tutte le classifiche

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 14:57
È Milano la vincitrice dell’indagine 2018 sulla vivibilità delle province italiane, giunta alla 29° edizione. Il capoluogo lombardo festeggia il suo primato, inedito nell’indagine annuale del Sole 24 Ore, piazzandosi ben sette volte su 42 nei primi tre posti per le performance conseguite negli indicatori del benessere. E conquista lo scettro di provincia più vivibile d’Italia, dopo averlo sfiorato per quattro volte. Migliorano in generale le grandi città, con Napoli che guadagna tredici posizioni, mentre Roma è stabile. Ultima Vibo Valentia...
Categorie: Informazione

Borse, verso proroga Ue di 6 mesi all’equivalenza della piazza di Zurigo

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 14:38
Per la Borsa svizzera è in arrivo la proroga semestrale della equivalenza. La Commissione europea ha avviato la consultazione degli Stati membri Ue in modo che il progetto di decisione...
Categorie: Informazione

<p>URAGANO MEGHAN - IL PRINCIPE HARRY NON PARTECIPER&Agrave; ALLA TRADIZIONALE BATTUTA DI CACCIA DI SANTO STEFANO. LA RAGIONE? LA MOGLIE, ANIMALISTA E VEGANA, NON APPROVA &ndash; LA SCELTA PREOCCUPA I WINDSOR E IN PARTICOLARE WILLIAM CHE LA MOGLIE STIA...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 14:01
Paola De Carolis per il “Corriere della Sera”   meghan e harry Il principe Harry non parteciperà con il resto della famiglia reale alla tradizionale battuta di caccia di Santo Stefano. La ragione della rinuncia a un appuntamento che il figlio di Carlo e Diana rispetta da quando aveva 12 anni? La moglie Meghan, animalista nonché, per sua ammissione, vegana dal lunedì al venerdì e veg...
Categorie: Informazione

Pensioni, stretta sull&#8217;indicizzazione degli assegni sopra i 1.500 euro

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 13:56
Indicizzazione piena solo per le pensioni fino a tre volte il minimo (1.530 euro al mese), poi decalage simile ma meno forte rispetto all’attuale schema (che sarebbe scaduto a fine anno) per garantire una minore spesa per 200 milioni l’anno prossimo, 600 nel 2020, 900 nel 2021...
Categorie: Informazione

<p>SOTTO LA CRESTA DELL&rsquo;ONDA - LE INCREDIBILI IMMAGINI DEL SALVATAGGIO DEL SURFISTA BRASILIANO&nbsp;<strong>THIAGO JACAR&Egrave;</strong>, TRAVOLTO DALLA FURIA DEL MARE IN PORTOGALLO: DOPO AVER PERSO L&rsquo;EQUILIBRIO &Egrave; STATO COLPITO DA...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:53
  Da "Corriere dell'Umbria"   thiago jacare' 1 Le incredibili immagini del salvataggio del surfista brasiliano Thiago Jacarè, travolto da una serie di onde incredibili nel mare di Praia do Norte, vicino al villaggio di pescatori di Nazaré, in Portogallo.   L'esperto atleta 35enne brasiliano, che è anche bagnino professionista, è riuscito a salvarsi grazie all'aiuto del ...
Categorie: Informazione

<p>RENZI HA FATTO UN DOCUMENTARIO SUL SUO EGO E, GIUSTAMENTE, NON L&#39;HA VISTO NESSUNO - L&#39;1,8% NON &Egrave; UN CATTIVO RISULTATO PER IL CANALE NOVE, MA IL RISCHIO-SAVIANO &Egrave; IN AGGUATO: IL SUO &#39;KINGS OF CRIME&#39; &Egrave; PARTITO DALL...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:52
      1 - RENZI INVISIBILE NON LO GUARDA PIÙ NESSUNO L' UOMO DEL 41% SPARISCE COME CONDUTTORE Laura Rio per “il Giornale”   RENZI E IL DOCUMENTARIO FIRENZE Non porterà via il lavoro ad Alberto Angela, ma pare più bravo nelle vesti di presentatore televisivo che di segretario di partito. Almeno, in questi panni, non crea (grossi) danni. Matteo Renzi sabato sera, dopo mol...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;SALVINI POTREBBE INCONTRARE JACK LO SQUARTATORE E GLI VERREBBE PERDONATO. RENZI E&rsquo; IN DISGRAZIA&rdquo; - ENRICO MENTANA A &ldquo;CIRCO MASSIMO&rdquo;: &ldquo;SE SALVINI TORNASSE AL GOVERNO CON BERLUSCONI DOVREBBE CAMBIARE NATURA. SE...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:51
Da “Circo Massimo - Radio Capital”   enrico mentana matteo salvini (4) Il 2,04% è la scoperta della realtà. Il governo ha abbassato le pretese del deficit, e nella proposta all'Europa l'ha abbassato di quasi 0,4%. Una mossa che, secondo Enrico Mentana, non può non avere conseguenze: "Le forze nuove arrivano al governo del paese e hanno i loro sogni, poi scoprono la realtà. E questo ...
Categorie: Informazione

Intromissioni russe nell&#8217;elezione di Trump: pubblicato il rapporto completo

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 13:39
Il Washington Post ha pubblicato la bozza di un report riservato del Senato americano sulla campagna di disinformazione russa attuata sui principali social media con la diffusione di post, fotografie e video studiate su misura degli utenti per aiutare Donald Trump durante la campagna per le elezioni presidenziali del 2016 e anche per sostenerlo durante il mandato nei primi due anni alla Casa Bianca...
Categorie: Informazione

Bonus 18 enni resta, ma vale solo per i libri (che sono, sorpresa, i preferiti)

Corriere.it - Economia - Lun, 17/12/2018 - 13:38
Nella manovra il rinnovo della misura che prevede l’utilizzo di una app e la richiesta dell’identità digitale. Non saranno più acquistabili biglietti di cinema, teatro, concerti
Categorie: Informazione

Sulla manovra è stallo in Parlamento: esame in Aula solo da venerdì

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 13:37
L’Aula del Senato può attendere. Almeno fino a venerdì. Così hanno deciso i capigruppo della Commissione Bilancio di Palazzo Madama dopo che di prima mattina, all’indomani dell’accordo...
Categorie: Informazione

<p>SORTEGGIONE EUROPA LEAGUE - LA LAZIO EVITA LE INGLESI MA BECCA IL SIVIGLIA - NAPOLI E INTER SUL VELLUTO CON ZURIGO E RAPID VIENNA - TRA LE PARTITE DA SEGNARE COL CIRCOLETTO ROSSO CELTIC-VALENCIA, SPORTING LISBONA-VILLAREAL E SHAKHTAR-EINTRACHT (PER...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:30
SORTEGGIO EUROPA LEAGUE Sedicesimi di Europa League   - Viktoria Plzen - Dinamo Zagabria - Club Brugge - Salisburgo - Rapid Vienna - Inter - Slavia Praga - Genk - Krasnodar- Bayer Leverkusen - Zurigo - Napoli - Malmoe - Chelsea - Shakhtar Donetsk - Eintracht - Celtic-Valencia - Rennes- Betis - Olympiacos- Dinamo Kiev - Lazio - Siviglia - Fenerbahc...
Categorie: Informazione

<p>FUORI DI SENO - <strong>MILEY CYRUS</strong> SI &Egrave; PRESENTATA SUL PALCO DEL&nbsp;&ldquo;<strong>SATURDAY NIGHT LIVE&rdquo;</strong> CON LE ZINNETTE AL VENTO&nbsp; &ndash; LA CANTANTE CHE AVEVA PROMESSO DI SMETTERLA CON LE PROVOCAZIONI A SUON...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:30
  Da “www.ilgiornale.it”   miley cyrus 9 Ancora una volta Miley Cyrus non ha perso l’occasione per far parlare di sé, e, come le riesce meglio per farlo usa il “linguaggio del corpo”.   Ieri sera, durante l’esibizione al Saturday Night Live, a cui ha partecipato insieme a Mark Ronson cantando “Nothing Breaks Like a Heart” si è presentata sul palco praticamente con il se...
Categorie: Informazione

<p><strong>IL PROFESSORE TI FA FESSO - L&rsquo;EX RETTORE DELL&rsquo;ATENEO DI TOR VERGATA, RENATO LAURO, E IL PRORETTORE PIETRO MASI SONO ACCUSATI DI CIRCONVENZIONE D&rsquo;INCAPACE: AVREBBERO CONVINTO LA RICCA VEDOVA RITA RAELI, MALATA DI ALZHEIMER,...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:28
Giulio De Santis per il “Corriere della Sera - Edizione Roma”   RITA E SEBASTIANO RAELI Nel 2006 Sebastiano e Rita Raeli, coppia proprietaria dell' omonima catena alberghiera nel centro di Roma, hanno regalato all'università Tor Vergata cento milioni di euro destinati a borse di studio, passando alla storia come tra i più grandi benefattori di un istituto di alta formazione in Itali...
Categorie: Informazione

<p>LA FAMIGLIA TI IMBRIGLIA &ndash; DOPO IL CASO DEL PAP&Agrave;&nbsp;DI ANTONIO DI MAIO, ARRIVA QUELLO DELLA &ldquo;DI.BI.TEC&rdquo;, LA SOCIET&Agrave; DELLA FAMIGLIA DI DIBBA CHE VANTA UN CAPITALE SOCIALE DI 15 MILA EURO E PI&Ugrave; DI 135MILA EURO...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:27
Carmelo Caruso per “il Giornale”   di battista Cinquantatremila e 370 euro di debiti verso i dipendenti; 151.578 euro di debiti verso le banche; 135.373 euro di debiti verso i fornitori; 60.177 euro di debiti tributari. È quanto emerge dalla visura camerale della Di.Bi Tec. S.r.l., società della famiglia di Alessandro Di Battista, che è uno dei due soci di maggioranza.   I dat...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;SIAMO TUTTI STRANIERI? NO, NON SONO D&rsquo;ACCORDO&rdquo; - UNA STUDENTESSA DI 3&deg;MEDIA SI RIBELLA AL TEMA IN CLASSE:&nbsp; &ldquo;I CONFINI ESISTONO, LE BANDIERE ESISTONO, L&rsquo;AMORE PER LA PATRIA ESISTE. QUANDO PASSO SOTTO IL...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:27
meloni tema in classe Da www.ilmessaggero.it     «Non siamo tutti stranieri, non sono d'accordo»: così scrive una giovane studentessa di terza media nel tema scolastico proposto dagli insegnanti. Parole che Giorgia Meloni ha voluto riprendere nel suo profilo ufficiale Facebook aprendo un dibattito con i suoi followers.   «Siamo tutti stranieri» è la traccia sottoposta alla ...
Categorie: Informazione

&#8220;Michael 50&#8221;, al Museo Ferrari la mostra dedicata a Schumacher

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 13:16
L'omaggio al Campione per il suo 50° compleanno ...
Categorie: Informazione

Il patto «fifty-fifty» M5S-Lega rafforza il ruolo di Conte

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Lun, 17/12/2018 - 13:13
Il patto del «fifty-fifty» anche stavolta è stato rispettato. Due miliardi in meno per quota 100 e reddito cittadinanza garantiscono la sopravvivenza del governo gialloverde e...
Categorie: Informazione

Cop 24, clima a bassa pressione

Lavoce.info - Lun, 17/12/2018 - 13:12

Tra spinte verso obiettivi più ambiziosi e minacce di cancellare ogni accordo, le conclusioni della Cop24 hanno scontentato tutti. I disastri ambientali e gli allarmi degli scienziati non bastano a scardinare gli interessi particolari dei singoli paesi.

Le conclusioni di Katowice

Alla Cop24, la conferenza sul clima che si è chiusa il 15 dicembre a Katowice in Polonia, i delegati di quasi duecento paesi hanno avuto necessità dei tempi supplementari per giungere a una conclusione. La diplomazia dell’orologio, quella che si traduce nel fermare virtualmente il tempo alla mezzanotte del giorno di scadenza del negoziato per poter continuare a trattare, era già stata applicata oltre venti anni fa in occasione della firma del protocollo di Kyoto. Nel 2018, al termine delle ulteriori 24 ore di negoziato, il commento del presidente della Cop, il polacco Michal Kurtyka, è stato: “Abbiamo fatto del nostro meglio per non lasciare indietro nessuno”. Frase che meglio di altre sintetizza lo sforzo fatto per chiudere un accordo che scontenta un po’ tutti.

Scontenta certamente chi, sull’onda del recente rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc) che raccomanda la necessità di contenere l’incremento della temperatura del pianeta a 1,5°C, sperava in un accordo più coraggioso e visionario. Scontenta chi velatamente o esplicitamente ha cercato di sabotare l’intero impianto negoziale. Gli Stati Uniti, per esempio, che pur partecipando all’accordo continuano, per bocca del presidente Trump, a minacciarne l’uscita. Scontenta chi voleva inserire una clausola che aprisse al mercato globale dei certificati di riduzione delle emissioni, a causa della forte opposizione del Brasile. Questo paese ha ritirato la disponibilità a ospitare la conferenza dell’anno venturo, sotto l’impulso del presidente eletto Jair Bolsonaro, che in fatto di cambiamenti climatici sembra già fare buona compagnia al presidente Trump. Poi ci si è messa la Turchia, che non voleva essere classificata tra i paesi sviluppati, ma tra quelli in via di sviluppo.

Le domande senza risposta

Tra i tanti temi all’ordine del giorno, comunque, un ruolo fondamentale aveva la preparazione del cosiddetto “Libro delle regole”. È stato raggiunto un accordo su un sistema di regole unitario che detterà come i paesi devono misurare e registrare le proprie emissioni e i relativi obiettivi in base agli impegni assunti nel 2015 a Parigi di mantenere l’aumento medio della temperatura mondiale ben al di sotto dei 2°C rispetto ai livelli preindustriali, con l’obiettivo di limitarlo a 1,5°C. Queste regole elimineranno la precedente distinzione tra paesi sviluppati e in via di sviluppo.

Altre domande non hanno trovato risposta e, una fra tutte, è quella sempre presente dei finanziamenti dai paesi più industrializzati agli altri, considerate le responsabilità storiche nell’incremento delle concentrazioni di CO2 in atmosfera.

Ma soprattutto resta un tema: la domanda chiave relativa al fatto se i paesi stiano facendo abbastanza per ridurre le loro emissioni, alla luce del recente rapporto dell’Ipcc, è stata semplicemente depennata dal dibattito per manca di volontà politica.

Commentando la firma il 25 marzo 1957 del trattato istitutivo della Comunità economica europea il Corriere della Sera scriveva: “Quello che è stato realizzato è il risultato di sforzi poco ordinari da parte dei governi, i quali hanno sormontato in maniera eccezionale le obiezioni delle loro amministrazioni nazionali”.

In quel momento storico fu possibile tagliare un importante traguardo attraverso uno slancio pienamente politico, sorretto da un attento sguardo diretto al futuro. Si realizzò il superamento di quella politica dell’immediato che invece oggi riveste un ruolo sempre più cruciale nelle nostre società. Nel 1957, una robusta spinta al superamento di quella politica venne dalle guerre e dalle distruzioni che avevano caratterizzato i trenta anni più bui dell’Europa (1915-1945).

Oggi, gli allarmi sempre più frequenti, i disastri ambientali, il carico di morti che questi eventi hanno comportato – tutti fatti ormai univocamente attribuiti al cambiamento climatico – non sono stati invece sufficienti a modificare il previsto esito della conferenza Onu sul clima di Katowice.

D’altra parte, l’attuale amministrazione americana ha definito il cambiamento climatico una bufala, totale e molto costosa, inventata dai cinesi con il preciso scopo di rendere non competitivi i prodotti statunitensi. E non ha esitato inoltre a parlare del riscaldamento globale come di una “cazzata” (bullshit), sostenendo come il nostr

The post Cop 24, clima a bassa pressione appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

<p><strong>DOVE C&#39;&Egrave; UN MORTO, C&#39;&Egrave; BLACK HUMOUR DA DUE SOLDI - POTEVANO MANCARE I MEME SULLE VITTIME DI CORINALDO? CERTO CHE NO. SOLO CHE STAVOLTA PARTONO LE DENUNCE ALLA POLIZIA POSTALE. ANCHE PERCH&Eacute; ALCUNE DELLE &#39;&#39...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:04
Luca Calboni per www.leggo.it   Li hanno uccisi due volte. Non solo alla Lanterna Azzurra di Corinaldo. Anche sui social. Stavolta il teatro dello scontro è Instagram, dove account dai nomi più o meno reali hanno iniziato ad approfittare dei profili di alcune delle vittime del concerto di Sfera Ebbasta per un minuto di stupida celebrità. A quasi dieci giorni dalla tragedia di Corinaldo, ...
Categorie: Informazione

<p>C&#39;E&#39; UN FINTO SITO DEL REDDITO DI CITTADINANZA E IN MEZZO MILIONE SI SONO ISCRITTI! - &ldquo;IMPS&rdquo; (ISTITUTO MONDIALE PROVVIDENZA SOLARE) ERA OVVIAMENTE UNA PROVOCAZIONE SATIRICA, NEMMENO TROPPO DIFFICILE DA CAPIRE, MA... &ndash; L...

Dagospia - Lun, 17/12/2018 - 13:04
1 – REDDITO DI CITTADINANZA, FALSO SITO “IMPS”: CI CASCANO IN 500MILA Da www.tgcom24.mediaset.it   il falso sito per il reddito di cittadinanza 4 Dopo le bufale online e l'assalto ai Caf nel Sud Italia, la ferma volontà di ottenere il reddito di cittadinanza da parte degli italiani ha aggiunto un altro capitolo alla saga. Un falso sito dell'Inps, denominato "Imps" (acronimo dell'...
Categorie: Informazione

Pagine

Subscribe to Associazione Radicali Friulani aggregatore - Informazione