You are here

Informazione

<p><span style="color:#FF0000;">&ldquo;IL DOSSIER SU EMANUELE ORLANDI SEGNA L&rsquo;INIZIO DI VATILEAKS 3&rdquo; </span>- EMILIANO FITTIPALDI, A &lsquo;OMNIBUS&rsquo;: &ldquo;PER&nbsp;PAPA FRANCESCO&nbsp;&Egrave; UN&nbsp;MOMENTO MOLTO COMPLICATO. C&#39...

Dagospia - 7 ore 34 min fa
  Da www.liberoquotidiano.it   EMILIANO FITTIPALDI Emiliano Fittipaldi, ospite a Omnibus, su La7, racconta le ultime vicende vaticane e la pubblicazione nel suo libro di un documento riguardante Emanuela Orlandi. "Ci sono state per il suo allontanamento. Si tratta di un documento apocrifo di qualche anno fa che esce dall'interno del Vaticano, quindi bisogna capire perché esce...
Categorie: Informazione

<p><strong>A LAURA CESARETTI &Egrave; SCAPPATA LA FRIZIONE: &lsquo;IL FIGLIO DI DI BATTISTA? CON QUEL PATRIMONIO GENETICO NON POTEVA CHE ESSERE UN ORRORE, PORA CREATURE. MA HANNO FATTO L&rsquo;AMNIOCENTESI?&rsquo; - DOPO LA PREVEDIBILE VALANGA DI...

Dagospia - 7 ore 38 min fa
1. L’ORRIBILE TWEET DI LAURA CESARETTI SUL FIGLIO DI ALESSANDRO DI BATTISTA Andrea Mollica per www.giornalettismo.com   andrea figlio di alesssandro di battista Alessandro Di Battista ha avuto ieri il suo primo figlio, Andrea. Una bella notizia per qualsiasi persona, ma che è stata sporcata da un terrificante tweet di una giornalista del Giornale. Laura Cesaretti ha commentato i...
Categorie: Informazione

<p><strong>&ldquo;GREEN CARPET FASHION AWARDS&rdquo; - ALLA SCALA DI MILANO, TRASFORMATA IN UN GRANDE GIARDINO, VA IN SCENA LA PRIMA EDIZIONE DEGLI &ldquo;OSCAR GREEN&rdquo; DELLA MODA ORGANIZZATI DA LIVIA FIRTH (CON IL MARITO COLIN) - PARATA DI STAR:...

Dagospia - 7 ore 48 min fa
  Testo di Ivan Rota     livia e colin firth green carpet fashion award 2 La Milano Fashion Week si è chiusa con il colpo di scena finale grazie a un'idea di Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda: il Teatro alla Scala ha aperto alla moda ecosostenibile, prima con un lungo cocktail in Piazza della Scala dove (anche qui) era stato allestito un privè che ...
Categorie: Informazione

<p>PANTOMIMA TEDESCA MERKEL-SCHULTZ: LEI LO CHIAMA, LUI SI NEGA. PER IL MOMENTO &ndash; MACRON PROVA A FARE IL CUCCHIAIO ALLA GERMANIA E PRENDERE LA RIBALTA EUROPEA - LO SGAMBETTO A GENTILONI: ALLA VIGILIA DEL VERTICE ITALO-FRANCESE ILLUSTRA IL SUO...

Dagospia - 7 ore 48 min fa
  Marco Bresolin Walter Rauhe per la Stampa   ANGELA MERKEL MARTIN SCHULTZ «Niente panico». Il giorno dopo lo choc per il voto tedesco, entrano in scena i pompieri. Le elezioni hanno restituito una Merkel e una Germania più debole, con il rischio che questa fragilità vada a intaccare l' intero continente. Per questo i big europei sono scesi in campo lanciando messaggi distensivi ...
Categorie: Informazione

<p>PRIMA CHE IL GALLES CANTI - OGNI ANNO I SOSIA DI ELVIS SI RIUNISCONO SULLA SPIAGGIA DI PORTHCAWL PER IL FESTIVAL DEDICATO AL RE DEL ROCK &#39;N&#39; ROLL, DOVE SI CONCIANO E SI MUOVONO COME LUI: ECCO I PIU&#39; IMPROBABILI...<br /> &nbsp;</p>

Dagospia - 7 ore 49 min fa
steve knight 31 anni Da “The Telegraph”   Il fotografo Gareth Cattermole ha viaggiato a Porthcawl, località balneare del Galles dove ogni anno a settembre gli imitatori di Elvis si riuniscono per il festival.   Ecco una galleria di personaggi improbabili: bambini e anziani, uomini e donne, tutti vestiti e pettinati come il re del Rock 'n' Roll. john white 31 anni jaso...
Categorie: Informazione

Dai Bric’s la spinta all’export

Ad agosto scatto tendenziale dell’8,2% grazie a Cina, Russia e Brasile. Gli incassi delle aziende lievitano di un miliardo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In frenata di un punto gli Usa, forse prima “spia” dell’effetto-cambi...
Categorie: Informazione

<p><strong>FUCK IUS! - IL VOTO TEDESCO SEPPELLISCE LO IUS SOLI: L&#39;APPUNTAMENTO A PALAZZO MADAMA CON LA LEGGE DOVEVA ESSERE TRA LA FINE SETTEMBRE E LA MET&Agrave; DI OTTOBRE, MA I NUMERI NON CI SONO ED &Egrave; PROBABILE UN ULTERIORE SLITTAMENTO A...

Dagospia - 8 ore 7 min fa
Marco Conti per “il Messaggero”   MANIFESTANTE PRO IUS SOLI Non godeva già di ottima salute e dopo il voto tedesco le quotazioni dello ius soli sembrano ancor più in discesa. L'appuntamento a palazzo Madama con la legge doveva essere tra la fine del mese e la metà di ottobre, ma i numeri non ci sono ancora ed è probabile un ulteriore slittamento tra fine novembre e metà dicembre. ...
Categorie: Informazione

<p><strong>DERUBATO E MAZZIATO - UN BANCHIERE INGLESE SUBISCE UN GRAVE FURTO NELLA VILLA DI PORTO CERVO, VA DALLA POLIZIA MA SI SENTE RISPONDERE CHE &ldquo;PUO&rsquo; SUCCEDERE E CHE NON HANNO TEMPO DI INDAGARE&rdquo; - IL TURISTA INFURIATO SCRIVE A...

Dagospia - 8 ore 8 min fa
Luca Fazzo per Il Giornale   LADRI IN CASA Per gli italiani, purtroppo, è la normalità. Per un banchiere inglese di stanza a Ginevra, presentarsi in un commissariato di polizia a denunciare il saccheggio della propria casa e sentirsi rispondere che sono cose che succedono, e che tempo per fare indagini non ce n' è, è stato un colpo quasi peggio dell'irruzione dei ladri.   Prim...
Categorie: Informazione

<p><strong>MEGLIO SESSO CHE MAI - SAPETE QUAL E&rsquo; L&rsquo;ETA&rsquo; MIGLIORE PER ANDARE A LETTO? I 40 ANNI - SECONDO UN RECENTE STUDIO MENTRE A 20 ANNI LE DONNE SONO ANCORA INESPERTE E TIMOROSE NEI CONFRONTI DEL SESSO, QUANDO SI AVVICINANO ALLA...

Dagospia - 8 ore 8 min fa
Da www.donnaglamour.it   le posizioni del sesso Molti pensano che il sesso migliore sia quello che facciamo in gioventù, quando siamo tutti in forze, belli e spensierati. In realtà, le cose non stanno così, o almeno non secondo la scienza. Un recente studio dell’Università del Texas, infatti, ha dimostrato che l’età migliore per fare sesso è 40 anni. Una volta superata la soglia de...
Categorie: Informazione

<p><strong>EVITARE IL GHIACCIO NELLE BEVANDE, LE LENZUOLA E I CUSCINI FORNITI DALLA COMPAGNIA E LE LENTI A CONTATTO: <span style="color:#FF0000;">ECCO TUTTE LE COSE DA NON FARE DURANTE UN VIAGGIO IN AEREO&nbsp;</span></strong></p>

Dagospia - 8 ore 10 min fa
F.G. per http://www.stile.it   1 - VIAGGIARE MEGLIO: QUELLO CHE BISOGNA FARE E NON FARE DURANTE UN VOLO AEREO   NON CAMMINARE A PIEDI NUDI VIAGGIO IN AEREO Spesso capita di versare del cibo o delle bevande. E, quel che è peggio, non mancano episodi di sangue e vomito a colorare tappetini e pavimenti. Evitare assolutamente i piedi scalzi in bagno e in cambusa. Facile immagin...
Categorie: Informazione

<p><strong>CAFONALINO PRODINO - &lsquo;SIAMO PASSATI DALLA TV DEI PARTITI AI PARTITI DELLA TV&rsquo;: PRODI PARLA DI FAKE NEWS CON MENTANA E FABIO MARTINI, CHE CI HA SCRITTO UN LIBRO: &lsquo;ANCHE NEL VANGELO QUANDO SI DICE &ldquo;GUARDATEVI DAI FALSI...

Dagospia - 8 ore 16 min fa
Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia   romano prodi fabio martini enrico mentana Nicoletta Cottone per www.ilsole24ore.com   Per la politica manipolare i media è sempre stata una grande tentazione: dalla fabbrica del consenso di Mussolini fino ai seguaci di Grillo che cavalcano la rabbia sui social. Fabio Martini nel libro “La fabbrica delle verità” - L’Italia immaginaria de...
Categorie: Informazione

Ma la disoccupazione giovanile non è un inganno

Lavoce.info - 8 ore 19 min fa

Chi contesta il tasso di disoccupazione giovanile conclude anche che il problema vero è la fascia 25-34 anni. Su cui dovrebbero concentrarsi le politiche pubbliche. La questione però non è anagrafica, riguarda invece alcuni passaggi cruciali.

Cosa dice veramente il tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione giovanile suscita grande preoccupazione, ma viene messo in discussione da alcuni osservatori ed esperti. Le critiche sono fatte proprie e sviluppate in un recente libro dal titolo L’inganno generazionale, scritto da Alessandra del Boca e Antonietta Mundo.

Vi si afferma che il tasso di disoccupazione calcolato per gli under 25 porta a risultati gonfiati e che il modo corretto per valutare la dimensione del fenomeno è il rapporto tra disoccupati e totale delle persone in età 15-24. Le due autrici arrivano poi a concludere che il problema vero non sta negli under 25 ma nella fascia 25-34 ed è su questi che va concentrata l’azione politica.

Ma è davvero così? Due questioni si pongono, una di metodo (quanto è corretto l’indicatore?) e una di merito (qual è l’effettiva condizione dei giovani rispetto al lavoro?). Sono due questioni molto rilevanti perché sono connesse sia alla comunicazione (qual è il contenuto informativo dell’indicatore che l’Istat fornisce?) che alle politiche (quanto è importate investire in misure a favore degli under 25?).

Partiamo dalla questione metodologica. Per chiarirne i termini supponiamo che su 10 giovani valga la seguente situazione: 2 lavorano, 1 cerca lavoro ma non lo trova, 1 non lavora e non lo cerca per vari motivi, mentre 5 sono studenti. Abbiamo quindi 3 persone con disponibilità attiva a lavorare (“forza lavoro”). Il tasso di disoccupazione si concentra su queste persone e va a calcolare la quota di chi non trova collocazione (pari a 1 su 3 nell’esempio numerico).

Un indicatore che ha lo stesso numeratore del “tasso di disoccupazione” (“rate” in inglese) ma mette al denominatore tutti i giovani, è il “rapporto di disoccupazione” (“ratio” in inglese). Nell’esempio numerico il valore è pari a 1 su 10. L’errore che fanno spesso i media italiani è prendere il valore del tasso (“rate”) e interpretarlo come rapporto (“ratio”), affermando così che un giovane su tre è disoccupato.

In generale, nel confronto tra paesi sono d’aiuto le convenzioni e la possibilità di affiancare vari indicatori. Il tasso di disoccupazione giovanile è senz’altro imperfetto, ma più che sminuirne la portata e contestare le soglie d’età, va migliorato il suo utilizzo ed esteso il confronto. Ad esempio fornendo – come Istat e Eurostat fanno – sia “rate” che “ratio” e sia 15-24 che 25-34 come fasce d’età. In ogni caso, il problema della disoccupazione dei giovani italiani rimane.

Ma quanti sono i giovani che lavorano?

Passiamo allora alla questione di merito. Se 1 su 3 sembra tanto, 1 su 10 preoccupa molto meno Prendiamo allora altri punti di riferimento per capire se abbiamo o meno problemi in Italia nel rendere attivi i giovani. Ad esempio, il tasso di occupazione è molto facile da interpretare perché mette al numeratore chi ha un lavoro retribuito e al denominatore tutti i giovani. Per l’Italia, i dati Eurostat più recenti (primo quadrimestre 2017) ci dicono che nella fascia 15-24 gli occupati sono il 16,2 per cento, circa la metà rispetto al resto alla media UE-28 (33,4 per cento). Se quindi il discusso tasso di disoccupazione risulta eccessivamente alto, passando a quello di occupazione la situazione non diventa più rosea (peggio di noi fa solo la Grecia). La conclusione rimane la stessa (al di là delle questioni metodologiche): siamo il paese meno capace di attivare in modo formale le nuove generazioni.

Lo stesso esito si ottiene se si usa l’indicatore che l’Unione europea considera il più adatto per misurare quanto un paese spreca il potenziale delle nuove generazioni, ovvero il tasso di Neet (acronimo che indica i giovani che non studiano e non lavorano). L’indicatore è costruito come il rapporto di disoccupazione (ratio), mettendo quindi al denominatore tutti i giovani, ma ponendo al numeratore oltre ai disoccupati anche tutti gli altri giovani che finiti gli studi sono rimasti, per vari motivi, inoperosi (compresi gli scoraggiati). Ebbene, il nostro tasso di Neet nella fascia 15-24 è uno dei peggiori in Europa.

Perché occuparci degli under 25?

Chi contesta il tasso di disoccupazione giovanile arriva a concludere che il problema vero non sono gli under 25, ma la fascia 25-34. Secondo Del Boca e Mundo, tra gli altri, è su questa fascia che le politiche dovrebbero concentrarsi, visto che in fondo un disoccupato ventenne non è po

The post Ma la disoccupazione giovanile non è un inganno appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

<p><strong>OGNI DIETETICA &Egrave; ANCHE UN&#39;ETICA - MARINO NIOLA: &ldquo;IL SUCCESSO DEL CIBO CRUELTY FREE &Egrave; DOVUTO A UNA MORATORIA IN NOME DEI DIRITTI DEL VIVENTE. &Egrave; UN&#39;OBIEZIONE DI COSCIENZA ALIMENTARE.</strong> <strong>COME...

Dagospia - 8 ore 27 min fa
MARINO NIOLA 2 Marino Niola per “la Repubblica”   La tribù vegetariana diventa sempre più numerosa. Secondo l'ultima stima Eurispes, l'8% dei nostri connazionali ha scelto di rinunciare alla carne. E, nonostante il recentissimo altolà delle tre più importanti associazioni pediatriche nazionali che - con il documento "Position Paper Sipps-Finp-Simp sulle diete vegetariane in gravidan...
Categorie: Informazione

<p><strong>QUESTO PICCOLO GRANDE FESTIVAL - FUMATA BIANCA: BAGLIONI SAR&Agrave; DIRETTORE ARTISTICO E CONDUTTORE DI SANREMO: IL COMPENSO SI AGGIRA SUI 600 MILA &euro; (IL 10% IN MENO DI CARLO CONTI) &ndash; A FIANCO DEL &ldquo;DIVO CLAUDIO&rdquo; UNA...

Dagospia - 8 ore 31 min fa
Marco Molendini per il Messaggero baglioni   Fumata bianca: habemus Claudium, il nuovo papa di Sanremo. Sospirata, rinviata, attesa, annunciata, finalmente è arrivata: la firma sul contratto. Il Festivalone è suo, direttore artistico e conduttore affiancato da tre partner femminili, chiamato a non far rimpiangere gli ascolti stellari del maratoneta Carlo Conti (50,7 la media) che, a...
Categorie: Informazione

Da TheOutplay, un minibond da 2 milioni per l’Intelligenza artificiale

Il minibond, strutturato da Banca Finint, è stato integralmente sottoscritto dal Fondo Strategico Trentino-Alto Adige con l’obiettivo di finanziare la ricerca sul machine learning, cioè sull’Intelligenza artificiale....
Categorie: Informazione

<p><strong>MA QUALE UNIONE DI CENTRODESTRA! PUR DI NON FARSI SFILARE LA LEADERSHIP DA SALVINI, <span style="color:#FF0000;">BERLUSCONI E&rsquo; DISPOSTO A CORRERE DA SOLO </span>- E L&rsquo;EUROPA NON CHIEDE DI MEGLIO. AL PUNTO CHE POTREBBE DARGLI UNA...

Dagospia - 8 ore 42 min fa
Ugo Magri per “la Stampa”   BERLUSCONI MELONI SALVINI Berlusconi si attende, decisamente «seccato», anzi parecchio «infastidito», che Salvini attacchi a suonare la fanfara, con lui la Meloni, e tutto il gruppo dei forzisti pro-Lega ne profitti per gridare che le ragioni dell' unità a destra sono più forti dopo il voto tedesco, dunque vai col "listone" alle prossime elezioni, vai con...
Categorie: Informazione

L’arte della negoziazione: metà per uno non fa male a nessuno?

Maria e Francesca, due sorelline, sono in cucina. La mamma ha lasciato loro il pomeriggio perché possano sbizzarrirsi ai fornelli. Tutto procede finché entrambe hanno bisogno di...
Categorie: Informazione

<p>ADESSO SO&rsquo; CAZZI NOSTRI &ndash; IL SOCIOLOGO LUCA RICOLFI PARLA DEGLI EFFETTI DEL VOTO TEDESCO: <span style="color:#FF0000;">BERLINO&nbsp;</span><span style="color:#FF0000;">ORA CHIEDERA&rsquo; PI&Ugrave; RIGORE ALL&#39;ITALIA</span> &ndash;...

Dagospia - 8 ore 45 min fa
Marco Ventura per il Messaggero   merkel Freno all'immigrazione e, probabilmente, più rigore sui conti. Minore flessibilità pure nei confronti dell'Italia. Questi i possibili effetti della vittoria (non travolgente) della Merkel in Germania e dell'avanzata della destra dell'Afd, che però sarebbe sbagliato assimilare tout court ai nostalgici del nazismo. La vede così il sociologo Luc...
Categorie: Informazione

Mr Berlucchi: «Ho dato una lezione ai miei figli, vendendogli l’azienda»

Corriere.it - Economia - 8 ore 49 min fa
Franco Ziliani racconta come si fa un passaggio generazionale: si sono indebitati per ricomprare il gruppo dove già lavoravano. Impareranno ad amministrarla con più attenzione. Ora controllano ogni piccola spesa
Categorie: Informazione

Il petrolio sale e tocca i massimi da due anni

Prosegue la corsa dei prezzi del petrolio. Il Brent ha infatti aperto la settimana con un rialzo ben superiore al 3% per sfiorare la soglia dei 59 dollari al barile; rincari appena...
Categorie: Informazione

Pagine

Subscribe to Associazione Radicali Friulani aggregatore - Informazione