You are here

aggregatore notizie RSS

<p><strong>MIGR-AZIONI E REAZIONI - ANCHE UN PORTAVOCE DELLA ONG &ldquo;LIFELINE&rdquo; AMMETTE: &ldquo;LE PAROLE DI SALVINI DISPIACCIONO MA L&#39;ITALIA &Egrave; STATA LASCIATA MOLTO SOLA IN QUESTI ANNI NELL&#39;EMERGENZA IMMIGRAZIONE&rdquo; - &ldquo...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:52
1 - LIFELINE: SALVINI SHOCK MA ITALIA SOLA Da www.ansa.it   lifeline "Dispiacciono le parole di Salvini: le accuse che ci ha rivolto ci hanno scioccato", ha detto una portavoce di Lifeline in conferenza stampa a Berlino, ma, ha aggiunto, "l'Italia è stata lasciata molto sola in questi anni nell'emergenza immigrazione. Ed è chiaro che non possa affrontare da sola il peso dell'emer...
Categorie: Informazione

<p>SERBIA-BRASILE REGALA A ITALIA1 IL 28,9% IN PRIMA SERATA (6,5 MLN) - IL PUBBLICO FEMMINILE E NON CALCIOFILO SI &Egrave; BUTTATO SUL FILMETTO DI RAI1 (12,3%) E SULLA SCIARELLI (11,2%) MA NON SULLA FICTION &#39;&#39;SACRIFICIO D&#39;AMORE&#39;&#39;...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:49
  Stefania Stefanelli per www.davidemaggio.it   Su Rai1 Stai Lontana da Me ha conquistato 2.675.000 spettatori pari al 12.3% di share. Su Canale 5 Sacrificio d’Amore ha raccolto davanti al video 1.539.000 spettatori pari al 7.8% di share. Su Rai2 NCIS ha interessato 1.046.000 spettatori pari al 4.3% di share e Il Supplente ne ha interessati 1.041.000 (4.8%). Su Italia 1 Serbia-Brasile ...
Categorie: Informazione

<p>IL &quot;PROFETA&quot; FASSINO COLPISCE ANCORA! - L&rsquo;EX SINDACO DI TORINO DOPO L&rsquo;ELIMINAZIONE DELL&rsquo;ITALIA DISSE: &ldquo;NEL CALCIO PRENDIAMO ESEMPIO DALLA GERMANIA. CON VIVAI, GIOVANI E IUS SOLI I TEDESCHI SONO TORNATI GRANDI&rdquo;...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:47
  Ivan Francese per il Giornale   FASSINO È successo ancora. Un'altra profezia di Piero Fassino, seppure al contrario. Se l'ex sindaco di Torino ci aveva abituati a preconizzare le disfatte politiche di uomini e partiti poi ascesi ai maggiori successi, questa volta l'esponente del Pd "colpisce" un'altra volta. Ma in ambito calcistico.   All'indomani della clamorosa elim...
Categorie: Informazione

<p><strong>PIU&rsquo; CHE NARCOS, NARCOLETTICI - UN GRUPPO DI TRAFFICANTI PERUVIANI A ROMA HA PROVATO A FERMARE LE INDAGINI DEI CARABINIERI ATTRAVERSO&hellip;I RITI MAGICI DELLA SANTERIA! - IL GRUPPO IMPORTAVA DAL SUDAMERICA COCA DILUITA NELLO SHAMPOO...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:41
Elena Panarella per “il Messaggero”   SANTERIA CUBANA Cocaina importata dal Sud America per le principali piazze romane. Riti magici della Santeria Cubana per bloccare con la Yaruba le indagini dei carabinieri su una banda di narcos peruviani. È quello che hanno scoperto gli investigatori della compagnia Centro, coadiuvati dai militari del Comando provinciale che hanno eseguito mis...
Categorie: Informazione

Corruzione, whistleblowing: segnalazioni raddoppiate, il 90% nella Pa

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Gio, 28/06/2018 - 15:35
Whistleblowing, negli ultimi 5 mesi le “soffiate” su casi di corruzione nelle aziende pubbliche e private sono raddoppiate rispetto al 2017, superando la media di due al giorno....
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;RICCHIONE, CHI TI HA INSEGNATO A VESTIRTI COS&Igrave;&rdquo; &ndash; IN UN PARCO DI NAPOLI UN SEDICENNE VIENE AGGREDITO TRA L&rsquo;INDIFFERENZA DEI PASSANTI PERCH&Eacute; INDOSSAVA UNA CAMICIA TROPPO SGARGIANTE &ndash; &ldquo;IO NON GLI DO...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:32
Da www.ilmessaggero.it   NAPOLI AGGREDITO CAMICIA COLORATA Un ragazzo di 16 anni è stato aggredito a causa di una camicia troppo colorata. L'episodio a sfondo omofobo si è verificato in un parco di Napoli ed è stato denunciato su Facebook.   Una ''ennesima e vile aggressione omofoba nella villa Floridiana di Napoli'' è stata denunciata dall’assemblea transfemminista 'Non Una d...
Categorie: Informazione

<p>TRIA TRIA E LA CORDA SI SPEZZA &ndash; GI&Agrave; CON IL SUO PRIMO DECRETO (FORTEMENTE VOLUTO DA DI MAIO), IL GOVERNO SI TROVA DAVANTI ALLE SUE SPINE: LE RISORSE E LA COMPATIBILIT&Agrave; DEI DUE ELETTORATI DI LEGA E 5 STELLE -&nbsp;MA ALLA BASE DEL...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:29
Lina Palmerini per www.ilsole24ore.com   SALVINI DI MAIO Già con il suo primo decreto (fortemente voluto da Di Maio), il Governo si trova davanti alle sue spine: le risorse e la compatibilità dei due elettorati di Lega e 5 Stelle. Infatti c’è stato un rinvio del provvedimento che, anche se breve, conta per la motivazione che è proprio la difficoltà di trovare le coperture finanziar...
Categorie: Informazione

Bilaterale Conte-Merkel prima del vertice Ue. Il premier: spero di non dover ricorrere al veto

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Gio, 28/06/2018 - 15:26
Il premier al suo arrivo nella sede del Consiglio Ue per il vertice dei capi di Stato e di Governo ha delineato la posizione italiana nel caso in cui nel testo finale non dovesse essere inserito il concetto di responsabilità condivisa sui salvataggi in mare...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;VIOLATA LA PROPRIETA&rsquo; PRIVATA&rdquo;, LA CORTE EUROPEA CONDANNA L&#39;ITALIA PER LA CONFISCA DI PUNTA PEROTTI A BARI - LA SENTENZA (NON APPELLABILE) HA STABILITO CHE LE AUTORIT&Agrave; ITALIANE NON AVREBBERO DOVUTO CONFISCARE PER...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:23
      Da repubblica.it punta perotti bari   La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo, con una sentenza non appellabile, ha stabilito che le autorità italiane non avrebbero dovuto procedere con la confisca di numerosi terreni per costruzione abusiva senza una previa condanna dei responsabili: la sentenza riguarda Punta Perotti (Bari), Golfo Aranci (Olbia), Testa ...
Categorie: Informazione

Pop, rap e (algo)ritmo latino: come ti scrivo il tormentone estivo perfetto

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Gio, 28/06/2018 - 15:20
Come si produce la perfetta hit musicale? Fino a qualche anno fa dovevi andare a Broadway, citofonare al Brill Building e chiedere di una coppia d’autori a caso tra Leiber e Stoller,...
Categorie: Informazione

Auto diesel nel mirino delle città: l’effetto annuncio congela il mercato

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Gio, 28/06/2018 - 15:16
Dopo le dichiarazioni dei sindaci sui limiti alla circolazione: nei primi cinque mesi dell’anno le vendite hanno registrato un calo del 4,2 per cento. ...
Categorie: Informazione

<p>CHE SFIZIO, IL VITALIZIO &ndash; SPOSETTI: &quot;LA DELIBERA DI FICO SUI TAGLI NON PASSERA&rsquo; IL VAGLIO DI UN GIUDICE. SONO FEROCEMENTE CONTRARIO A QUESTA RIFORMA PERCH&Eacute; RAPPRESENTA IL PRIMO PASSO PER TOCCARE RETROATTIVAMENTE LE PENSIONI...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:14
bodrato Concetto Vecchio per la Repubblica   Guido Bodrato, quanto percepisce di vitalizio? «5200 euro, erano 6000 fino al maggio 2017, prima del prelievo di solidarietà deciso dalla Camera».   Quante legislature ha fatto? «Sette, di cui due non complete; entrai nel 1968 con la Dc, uscii nel' 94. Tre volte sono stato ministro».   Quanto le toglieranno? «Non lo s...
Categorie: Informazione

<p>ANCHE GLI OPERAI POSSONO ESSERE FELICI &ndash; IL CASO LAMBORGHINI, DOVE OGGI SI VOTA IL NUOVO PIANO INTEGRATIVO CHE PREVEDE UNA SETTIMANA DI PERMESSI SPECIALI IN PI&Ugrave;: I LAVORATORI SCEGLIERANNO SE SFRUTTARE IL TEMPO LIBERO O GUADAGNARE PI...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 15:13
Franco Giubilei per “la Stampa”   lamborghini sant'agata bolognese C' è chi andrà a correre la mezza maratona lontano da casa, chi si farà una vacanza, chi ne approfitterà per passare più tempo con i figli, ma la parola chiave resta comunque il tempo, una settimana di permessi speciali retribuiti all' anno (a condizione di aver esaurito le ferie), e l' uso che i lavoratori della Lam...
Categorie: Informazione

Tutti sconfitti nelle guerre commerciali

Lavoce.info - Gio, 28/06/2018 - 15:11

Nella battaglia dei dazi con la Cina, gli Stati Uniti cercano di ottenere il massimo prima di arrivare a un accordo. Ma il rischio è che a farne le spese sia il sistema di regole del commercio internazionale, insieme alla crescita economica globale.

Nuovo round di dazi Usa-Cina

Dopo qualche settimana di pace apparente, il presidente Trump ha ripreso la sua personale guerra contro la politica commerciale internazionale. Fatto naufragare un vertice G-7 su questi temi in Canada ai primi di giugno, a metà mese l’amministrazione americana ha definito l’elenco di prodotti cinesi ad alta tecnologia che potrebbero essere soggetti a tariffe del 25 per cento, per un controvalore stimato tra 50 e 60 miliardi di dollari. Data prevista di entrata in vigore è il 6 luglio.

Dando per scontata la peraltro già annunciata reazione cinese, per il momento le aspettative non sono comunque quelle di una guerra commerciale dichiarata tra Cina e Stati Uniti. La sensazione è invece che l’amministrazione americana stia praticando un classico caso di politica del rischio calcolato, ossia l’arte di danzare sul ciglio di un burrone per estrarre il massimo tornaconto da una trattativa, a fini elettorali interni (a novembre negli Stati Uniti si tengono le elezioni per il rinnovo di parte di Camera e Senato).

Il sospetto nasce dal fatto che nelle scorse settimane la lista di prodotti soggetti a tariffa di importazione dalla Cina è stata modificata dall’amministrazione americana rispetto a quella originariamente annunciata in aprile, eliminando di fatto i beni finali e concentrando il 95 per cento delle tariffe su beni capitali o intermedi. Lo scopo è attenuare l’effetto immediato dei dazi sui prezzi al consumo in America e dunque limitare i danni politici della manovra, almeno nel breve periodo.

Gli effetti di breve e medio periodo

Tuttavia, nel medio periodo è inevitabile che le tariffe vadano a scaricarsi sui costi delle aziende attraverso le catene globali del valore, generando aumenti di prezzi, perdita di competitività e posti di lavoro e, in ultima analisi, minore crescita e benessere per il paese che ha imposto la protezione. Questo perché oggi, rispetto al passato, l’export ha un peso sul Pil mondiale mai raggiunto in precedenza (circa il 30 per cento), e la produzione è molto più integrata a livello internazionale: la Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo(Unctad) stima che tra il 70 e l’80 per cento dei flussi commerciali mondiali abbia luogo con almeno una controparte costituita da una impresa multinazionale, e dunque in qualche modo coinvolta in una catena globale del valore. Molto più che in passato, dunque, una politica protezionistica rischia di generare un aumento dei costi interni su una gamma assai più ampia di prodotti indirettamente interessati. Inoltre, nel nuovo contesto delle catene globali del valore, per un’impresa è relativamente più semplice aggirare eventuali dazi, semplicemente spostando la produzione in altri impianti già operativi del suo sistema produttivo.

Non a caso, si moltiplicano già gli esempi di questi effetti negativi: a seguito delle contro-tariffe europee imposte in risposta ai dazi Usa su alluminio e acciaio, la Harley Davidson ha annunciato che sposterà parte della sua produzione nelle fabbriche fuori dagli Stati Uniti, con una perdita di posti di lavoro negli Usa. Anche l’industria del formaggio americano rischia la crisi (a favore dei concorrenti europei) dopo l’aumento dei dazi su questi prodotti deciso da Messico e Canada, sempre in risposta ai dazi Usa su alluminio e acciaio. Se rimaniamo in Europa, Airbus ha annunciato che abbandonerebbe la produzione nel Regno Unito in caso di “hard” Brexit, con relativa perdita di miliardi di euro in termini di profitti, investimenti e posti di lavoro per tutte le imprese in qualche modo collegate. Infatti, senza un accordo, le tariffe che l’Europa prevede per tutti i paesi Wto si applicherebbero anche al Regno Unito, rendendo insostenibile il mantenimento della produzione britannica delle Harley rispetto alla commercializzazione all’interno del mercato unico. Né è realistico pensare che le delocalizzazioni possano essere compensate da produzioni alternative “locali”, in quanto gli effetti di queste ultime tendono a materializzarsi in un orizzonte di lungo periodo, dati i tempi necessari alle riconversioni industriali.

Il punto chiave del problema sembra essere proprio questa sorta di (nuova) incoerenza temporale determinatasi nella politica economica del protezionismo con la comparsa delle catene globali del valore. Nel breve periodo, la presenza di un elevato numero di beni intermedi importati consente di concen

The post Tutti sconfitti nelle guerre commerciali appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

<p>LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DEI CLAN &ndash; PICCOLI E FACILI DA NASCONDERE, I MICROCELLULARI VANNO A RUBA TRA I DETENUTI CHE RIESCONO A FARLI ENTRARE FACILMENTE IN CARCERE &ndash; ARRIVANO DALLA CINA, PER ENTRARNE IN POSSESSO BASTANO 30 EURO E I...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 14:48
Fulvio Bufi per il "Corriere della Sera"   microcellulare Entrati in produzione e commercio dopo il 2010, i micro cellulari sono diventati oggi uno dei principali oggetti del desiderio dei detenuti di tutta Italia. All' inizio avevano più o meno le dimensioni di una carta di credito, anzi, per essere precisi, di tre carte di credito sovrapposte, e perciò venivano chiamati «cellulari...
Categorie: Informazione

<p>LA DURA BATTAGLIA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA - &Egrave; STATO ESEGUITO CORRETTAMENTE IL&nbsp;TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI&nbsp;SUI PRIMI TRE PAZIENTI AFFETTI DALLA MALATTIA &ndash; &ldquo;NUOVO TRAGUARDO PER LA RICERCA SCIENTIFICA&nbsp;ITALIANA...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 14:47
Da "www.tgcom24.mediaset.it"   sclerosi multipla 3 È stato eseguito correttamente il trapianto di cellule staminali sui primi tre pazienti affetti da sclerosi multipla.   Si è avviata positivamente quindi la sperimentazione coordinata da Angelo Vescovi, direttore scientifico di Revert Onlus e dell'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo (Foggia), che ha...
Categorie: Informazione

<p>&#39;&#39;LE TENDINE&#39;&#39;? SOLO ALLE FINESTRE &ndash; SOPRA I 40 ANNI LE BRACCIA DELLE DONNE PERDONO TONICIT&Agrave; E SI AFFLOSCIANO, DONANDO QUEL FASTIDIOSO &quot;EFFETTO TENDINE&quot; &ndash; MA STAR DEL CINEMA, FIRST LADY E TESTE CORONATE...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 14:44
DAGONEWS   melania e letizia Per molte donne sopra i 40 anni, c'è un aspetto negativo nell'indossare magliette che lasciano vedere le braccia: le maledette quanto fastidiose “tendine”. Man mano che si invecchia, i muscoli e la pelle delle braccia perdono tonicità e si afflosciano.   Eppure la First lady Melania Trump, 48 anni, e la regina Letizia di Spagna, 45 anni, sono state...
Categorie: Informazione

<p>&#39;&#39;NON SONO UN MAGISTRATO TRAFFICHINO: INCONTRAI LOTTI E I VERTICI DEL CSM PER RISOLVERE I MIEI PROBLEMI&#39;&#39; - PARLA IL GIUDICE ANTONIO SAVASTA, INDAGATO PER INTRALCIO ALLA GIUSTIZIA E CORRUZIONE, IN UNA INTRICATA STORIA CHE COINVOLGE L...

Dagospia - Gio, 28/06/2018 - 14:42
1. SAVASTA: E’ VERO INCONTRAI LOTTI E I VERTICI CSM PER RISOLVERE I MIEI GUAI Giacomo Amadori per la Verità   lotti tiziano renzi Antonio Savasta, giudice dell' ottava sezione civile del Tribunale di Roma, è indagato per intralcio alla giustizia e corruzione. È accusato di aver chiuso un occhio su un' inchiesta che coinvolgeva l' immobiliarista barlettano Luigi Dagostino, suo co...
Categorie: Informazione

Pagine

Subscribe to Associazione Radicali Friulani aggregatore