You are here

aggregatore notizie RSS

Quanto costerà al mondo il coronavirus

Lavoce.info - Ven, 31/01/2020 - 12:03

L’impatto economico dell’epidemia da coronavirus sarà superiore a quello della Sars. Perché il contagio si è sviluppato in una regione centrale sul piano economico. E il blocco della produzione avrà riflessi sulle filiere internazionali e sulle Borse.

Virus in rapida diffusione

La nuova epidemia da coronavirus (2019-nCoV), simile alla Sars scoppiata nel 2003 sempre in Cina, si sta diffondendo a macchia d’olio dalla città di Wuhan (11 milioni di abitanti), nella provincia dello Hubei (58 milioni, quasi quanto l’Italia) ad altre zone del paese e fuori confine.

Il numero di casi in Cina ha già superato quello della Sars: allora ci sono voluti più di sei mesi perché si superassero i 5 mila casi nella Cina continentale (5.327 tra il 1° novembre 2002 e il 31 luglio 2003, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità), mentre ora in circa un mese i casi di coronavirus sono arrivati a quasi 6 mila già martedì 28 gennaio e nella giornata di giovedì 30 gennaio a oltre 7 mila, facendo accelerare il ritmo del contagio del 60 per cento, dato che supporta l’ipotesi di alcuni scienziati, tra cui Zhong Nanshan, lo pneumologo che scoprì il coronavirus Sars nel 2003. L’incertezza sulla diffusione deriva in parte dalla mancata denuncia dei primi decessi che si sono verificati a Wuhan all’inizio di dicembre, mentre il nuovo virus è stato segnalato per la prima volta solo il 31 dicembre.

L’impatto economico dell’epidemia è difficile da stimare di preciso, ma sarà indubbiamente superiore a quello della Sars. Secondo gli analisti di Nomura, dal primo al secondo trimestre del 2003 la crescita del Pil reale della Cina è precipitata di 2 punti percentuali, mentre nel primo trimestre del 2020 potrebbe scendere molto di più rispetto al quarto trimestre del 2019. Certamente, sarà molto superiore al peso della singola provincia dello Hubei, che è una delle dieci province più importanti di tutto il paese sul piano economico, la più popolosa e importante della Cina centrale, in termini di industria, finanza, affari, scienza, tecnologia e istruzione. È anche un importante snodo dei trasporti: le più grandi metropoli cinesi di Pechino, Shanghai, Guangzhou, Chengdu e Xi’an, si trovano tutte a 1.200 chilometri da Wuhan (cioè vicino per le distanze cinesi).

Quanto pesa il blocco dei trasporti e della produzione

Per il momento l’impatto sulle attività economiche cinesi deriva soprattutto dai blocchi nei trasporti e, quindi, nello spostamento delle persone e in parte delle merci. È tra l’altro il periodo del Capodanno lunare, quando di solito tutto il paese va in vacanza per un paio di settimane, generando grandi movimenti di cittadini. Quest’anno, a causa del virus, non è stato così perché tutti i trasporti pubblici a lunga percorrenza a Wuhan, Pechino, Tianjin, Xi’an e nella provincia di Shandong sono stati bloccati. Il numero di passeggeri nel trasporto ferroviario di sabato 25 gennaio – il primo giorno del nuovo anno lunare – è stato inferiore del 42 per cento rispetto al periodo equivalente del 2019, mentre il traffico di passeggeri su strada è diminuito del 25 per cento. Per avere un confronto con il mese di punta dell’epidemia di Sars, nel maggio 2003 il calo su base annua fu del 57 per cento per la ferrovia e del 45 per cento per la strada.

Molte attività produttive, che ora sono chiuse per il Capodanno, hanno già annunciato che non riapriranno il 10 febbraio, alla fine delle vacanze. Nello Hubei hanno sede grandi industrie tradizionali nel settore automobilistico e siderurgico e nuove industrie hi-tech. Molte aziende estere che producono a Wuhan, per esempio la francese Psa, hanno evacuato tutto lo staff e annunciato la chiusura a tempo indeterminato. Il distretto dell’auto è inserito nelle filiere internazionali, per cui il blocco della produzione là avrà di certo un impatto negativo anche all’estero, di cui è difficile stimare un ordine di grandezza. Wuhan ospita 96 istituti scientifici e di ricerca e 21 laboratori statali chiave che contribuiscono a classificare la città come centro di scienza e tecnologia, istruzione avanzata e innovazione nella Cina centrale, al terzo posto in tutto il paese, dopo Pechino e Shanghai. È anche il crocevia dei collegamenti del paese, all’intersezione tra la direttrice Nord-Sud da Pechino a Guangzhou e la direttrice est-ovest. L’isolamento della provincia avrà un impatto elevato sulla produzione industriale e sui consumi interni, anche di altre province, se la restrizione agli spostamenti continuerà a riguardare anche il resto del paese.

Il blocco infatti coinvolge molte altre province, e tante aziende hanno deciso di chiudere per un periodo imprecisato. S

The post Quanto costerà al mondo il coronavirus appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

<p>&quot;MIO FIGLIO, DENIS BERGAMINI, E&rsquo; STATO UCCISO&quot; &ndash; IL PADRE DEL CALCIATORE DEL COSENZA, SCOMPARSO NEL 1989, E&rsquo; MORTO SENZA AVERE GIUSTIZIA - PER 30 ANNI HA LOTTATO PER CONOSCERE LA VERIT&Agrave; SULLA MORTE DEL FIGLIO PER...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 12:01
Lucio Musolino per ilfattoquotidiano.it   domizio e denis bergamini Non ce l’ha fatta ad avere giustizia Domizio Bergamini prima di morire. Il padre di Denis, il giocatore del Cosenza ucciso nel 1989, si è spento nella sua casa di Boccalone di Argenta, in provincia di Ferrara. Per 30 anni ha lottato per conoscere la verità sulla morte del figlio per la quale ci sono stati un process...
Categorie: Informazione

<p><span style="color:#FF0000;">&quot;JUDEN HIER, QUI ABITA UN EBREO, GES&Ugrave;&quot;, </span>UN PARROCO TORINESE APPENDE UN CARTELLO SULLA SUA CHIESA - LA SCELTA DEL SACERDOTE FA SEGUITO ALLE SCRITTE ANTISEMITE COMPARSE A MONDOV&Igrave; E A TORINO...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:50
Da ilmessaggero.it   parroco torinese La presa di posizione del sindaco Sala di Milano che ha affisso un cartello davanti alla porta di casa sua per sottolineare la sua posizione antifascista sembra essere contagiosa.   Anche un parroco in un paese alle porte di Torino ha attaccato al portone della chiesa un cartello: "Juden hier, qui abita un ebreo, Gesù". Il quotidiano Avven...
Categorie: Informazione

Coronavirus, Salvini attacca: "Così il governo tutela italiani?" 

Adnkronos - Politica - Ven, 31/01/2020 - 11:47
I tweet del leader della Lega: "Preghiamo Dio che non ci siano disastri" 
Categorie: Agenzie

<p>MA QUANTO MAGNANO I NOSTRI FIGLI? <span style="color:#FF0000;">IN ITALIA UN BAMBINO SU TRE &Egrave; IN SOVRAPPESO, UNO SU DIECI &Egrave; OBESO CRONICO</span>: SI MANGIA MALE A PARTIRE DALL&#39;ASILO E QUESTO FATTORE AUMENTA LE POSSIBILIT&Agrave; DI...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:40
Tiziana Lapelosa per “Libero quotidiano”   bambini obesi fast food La conferma di quel che si vede con gli occhi, soprattutto quando si va in giro per il Sud Italia, è che una buona fetta di bambini è "chiatto". Dove per "chiatto" si intende grasso. Bambini con le guanciotte che vien voglia di tuffarci le dita dentro e girovita da fare invidia a Platinette prima di fare pace con l' ...
Categorie: Informazione

Virus Cina, Cdm decreta stato emergenza 

Adnkronos - Politica - Ven, 31/01/2020 - 11:31
Una misura, hanno spiegato fonti di governo in precedenza, diretta conseguenza della decisione dell'Oms. Primi due casi confermati in Italia: si tratta di turisti cinesi. Sospesi i voli tra Italia e Cina. In osservazione anche 18 cittadini cinesi del gruppo di viaggio. Sono sbarcati i crocieristi bloccati a Civitavecchia. In Cina oltre 200 vittime 
Categorie: Agenzie

<p>BREXITBALL - CON L&#39;USCITA DELLA GRAN BRETAGNA DALL&#39;UE CI SARANNO RIPERCUSSIONI ANCHE SULLA PREMIER LEAGUE, CON L&#39;IPOTESI DI AVERE MENO STRANIERI IN ROSA - IL NO DEI CLUB: &ldquo;IL CAMPIONATO AVRA&#39; MENO QUALITA&#39; E SAR&Agrave; PI...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:30
Stefano Boldrini per la Gazzetta dello Sport brexit premier Brexitball. Alle 23 di stasera, orario di Londra, il Regno Unito e l' UE si separeranno dopo 47 anni. Il pallone, come la vita, continuerà a rotolare, ma non prendiamoci in giro: l' Europa, dopo questo divorzio, non sarà più la stessa e anche nel calcio cambierà qualcosa.   Come? È questo il grande quesito, domanda che s...
Categorie: Informazione

Piccoli segnali positivi dagli investimenti pubblici

Lavoce.info - Ven, 31/01/2020 - 11:28

Dopo un decennio di gravi difficoltà, nel 2019 gli investimenti pubblici sembrano registrare un aumento. La possibile ripresa si deve alle riforme degli ultimi anni su normativa di bilancio degli enti locali e disciplina dei contratti pubblici.

Il superamento del Patto di stabilità interno

Anche nel corso del 2019 gli investimenti pubblici sono stati al centro del dibatto economico e politico. I segnali di ripresa sono molto importanti in questa fase, perché fanno seguito a un periodo di aspettative costantemente disilluse (vedi lavoce.info qui, qui, qui e qui).

Sulla base dei dati provvisori della spesa in conto capitale del 2019 e a partire dai lavori pubblici avviati già nel 2018, che si tramuteranno in spesa nei periodi successivi, è possibile ricostruire lo scenario per l’intero anno. La proiezione indica una crescita del 20 per cento dei pagamenti per opere pubbliche dei comuni. Fa ben sperare, per altro, la coerenza tra due fonti di natura diversa (la cassa dei comuni e l’avvio di procedure di lavori pubblici), oltre alla diffusione del buon andamento tra aree del paese e tra tipologie di enti.

La misura per il 2019 dalla quale ci si aspettava di più per la ripresa degli investimenti riguardava l’utilizzo dell’avanzo. L’importanza della sentenza della Corte costituzionale (n. 247 del 2017) – che riporta nella disponibilità degli enti l’avanzo accumulato negli anni del Patto di stabilità interno va, però, ben oltre l’aspetto finanziario. Non solo rende immediatamente disponibili spazi finanziari per la grande maggioranza degli enti (Ufficio parlamentare di bilancio, “Gli avanzi spendibili degli enti territoriali a seguito delle nuove regole sul pareggio”, Focus tematico n. 3, 8 aprile 2019), ma soprattutto riporta nelle loro mani la gestione pluriennale della spesa, consentendo una più libera distribuzione delle loro risorse. La difficoltà di disporre delle risorse non utilizzate in un anno, rimandandole a quello successivo (avanzo), spingeva infatti l’ente a rinunciare ad avviare del tutto le attività in caso di incertezza sui tempi della spesa. Il passaggio segna il superamento del sistema di regole introdotto con il Patto di stabilità interno, che troverà definitiva conferma nella legge di bilancio 2019.

Riforma del codice dei contratti e “sblocca cantieri”

Nel 2016 viene varato il nuovo codice dei contratti (decreto legge 50/2016): è la riforma alla quale vengono attribuite molte responsabilità nella contrazione degli investimenti. Le nuove norme cambiavano in modo sostanziale il sistema di regole preesistente e le consuetudini delle stazioni appaltanti e già dopo un solo anno è stata necessaria una misura correttiva per allentarne la portata (Dlgs 56/2017). Nel giugno 2019 arriva un ulteriore intervento normativo, lo “sblocca cantieri” (Dl 32/2019 e legge 55/2019), che modifica di nuovo il quadro delle regole. Dal punto di vista dei principi, il sistema della soft law viene sostituito dal più tradizionale regolamento unico attuativo. Dal punto di vista delle finalità, mentre il codice dei contratti si ispirava a obiettivi di qualificazione del mercato delle opere pubbliche, anche a costo di irrigidire le procedure, lo “sblocca cantieri” punta alla semplificazione, anche a costo di rinunciare ad alcuni aspetti importanti della precedente riforma.

Il grande limite della prima riforma è stata una eccessiva radicalità, mirata a modificare le attitudini delle stazioni appaltanti. Il rischio della seconda è di introdurre una ulteriore discontinuità in un settore che ha come esigenza prioritaria la stabilità normativa e politica.

Nodi irrisolti

Sul futuro dei lavori pubblici pesano ancora alcuni nodi irrisolti. In primo luogo, sul piano delle risorse finanziarie è bene ricordarsi che dopo il superamento del Patto di stabilità interno sono sì cresciuti sia la disponibilità di risorse sia gli spazi finanziari, ma senza necessariamente tramutarsi in investimenti. Sulla capacità di utilizzo delle risorse ha pesato – e pesa tuttora – la scarsa considerazione riconosciuta all’accumulazione di capitale umano all’interno della pubblica amministrazione.

In secondo luogo, le regole fiscali e contabili non si coniugano bene con la natura della spesa per investimenti costellata da varianti, ribassi, ricontrattazioni. Il ripensamento sul codice dei contratti, infine, pur condivisibile per molti aspetti, introduce una ulteriore discontinuità normativa, aggravata dalla provvisorietà di alcune previsioni. Nello stesso tempo rinuncia ad affrontare temi importanti, quali le competenze degli uffici tecnici, le capacità prog

The post Piccoli segnali positivi dagli investimenti pubblici appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

Impeachment, Trump verso l’assoluzione: i repubblicani chiudono a nuovi testimoni

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 11:24
I democratici hanno bisogno di quattro voti della maggioranza per ammettere testimoni ma non li hanno trovati. Già venerdì, forse, il voto del Senato
Categorie: Informazione

Pil, Istat: battuta d'arresto nel quarto trimestre 2019  

Adnkronos - Economia - Ven, 31/01/2020 - 11:23
"interrotta tendenza positiva dei quattro trimestri precedenti, - 0,3%" 
Categorie: Agenzie

<p>HARRY 0, DAILY MAIL 1 - IL PRINCIPE PERDE IL PRIMO ROUND DELLA GUERRA CONTRO I TABLOID: NON C&#39;E&#39; STATA ALCUNA VIOLAZIONE DEL QUOTIDIANO CHE AVEVA SPUTTANATO IL RAM-POLLO DIMOSTRANDO CHE LA SUA FOTO SCATTATA A UN ELEFANTE IN AFRICA ERA &quot...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:22
Sabrina Provenzani per il “Fatto quotidiano”   ls foto su instagram Il primo round della guerra fra Harry e i tabloid britannici lo vince la stampa, e a dirlo è l' organo garante del rispetto degli standard giornalistici, a cui Harry si era appellato lo scorso anno. La decisione è la numero 05942-19, HRH The Duke of Sussex V The Mail on Sunday dell' Ipso, l' Independent Press Standa...
Categorie: Informazione

Apple, a Palermo apre Mec: la più grande collezione italiana diventa museo

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 11:17
Giuseppe Forello ha raccolto 4mila pezzi della «Mela» e 46 negativi originali di Steve Jobs. Tutti riuniti a pochi passi dalla Cattedrale
Categorie: Informazione

<p>E MENO MALE CHE &Egrave; IL GOVERNO DEI COMPETENTI! - IL PIL ITALIANO NEL QUARTO TRIMESTRE 2019 &Egrave; CALATO DELLO 0,3%, LA BATTUTA D&#39;ARRESTO PI&Ugrave; FORTE DAL 2013. UNO STOP BEN PI&Ugrave; SERIO DI QUANTO SI ASPETTAVANO GLI ANALISTI....

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:15
    PIL QUARTO TRIMESTRE -0,3%, FERMO SULL'ANNO  (ANSA) - Il Prodotto interno lordo nel quarto trimestre del 2019 scende dello 0,3% rispetto al terzo trimestre mentre rimane fermo, invariato, su base annua. Lo rileva l'Istat diffondendo la stima preliminare del Pil (espresso in valori concatenati e corretto per il calendario e la stagionalità). Il trimestre precedente aveva invec...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;MI TRADIVA CON TANTI UOMINI. IO USCIVO E LORO, NASCOSTI IN CAMPAGNA, ENTRAVANO IN CASA&rdquo; &ndash; LA FOLLE GIUSTIFICAZIONE DELL&rsquo;UOMO CHE HA UCCISO LA MOGLIE A MAZARA DEL VALLO MASSACRANDOLA DI CALCI E PUGNI PER TRE GIORNI &ndash; I...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:12
R. In. Per il Messaggero   Vincenzo Frasillo Quando i sanitari del 118 e gli uomini della squadra mobile di Trapani sono entrati nell'abitazione di quell'uomo che aveva telefonato dicendo che la moglie non dava più segni di vita si sono trovati di fronte a una scena orribile. Il corpo della donna era tumefatto e ricoperto da lividi, nell'appartamento tracce di sangue dappertutto e s...
Categorie: Informazione

La festa e le lacrime, la Gran Bretagna abbandona l’Ue

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 11:11
Il momento del distacco sarà la mezzanotte di venerdì in Europa: in realtà, fino al 31 dicembre prossimo per cittadini e imprese tutto resterà uguale
Categorie: Informazione

Istigazione all’odio razziale, sì al sequestro di Radio Studio 54

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 11:10
Per la Suprema corte c’è il fumus del reato, extracomunitari in Italia descritti come cannibali, stupratori e ladri per un impulso di origine etnica
Categorie: Informazione

Cassazione: su riforma prescrizione servono correttivi o sarà crisi

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 11:04
Lo ha detto il Primo Presidente della Corte Suprema di cassazione, Giovanni Mammone
Categorie: Informazione

<p><strong>TE LA RICORDI LELLA? IL FEMMINICIDIO IN MUSICA NON SE L&#39;&Egrave; INVENTATO JUNIOR CALLY, E SE LO CANTA PAOLA TURCI E LO INTERPRETA VANESSA INCONTRADA NESSUNO S&#39;INDIGNA (E MENO MALE) - DAVIDE DESARIO: &#39;&#39;LA CANZONE ROMANA,...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 11:00
  Davide Desario per www.leggo.it   vanessa incontrada lella “Tu nun ce crederai nun ciò più visto. L’ho presa ar collo e nun me so’ fermato. Che quann’è annata a tera senza fiato... Ner cielo da ‘no squarcio er sole è uscito. E io la sotterravo co’ ‘ste mano. Attento a nun sporcamme sur vestito. Me ne so’ annato senza guarda’ ‘ndietro. Nun ciò rimorsi e mo’ ce torno pure. ...
Categorie: Informazione

Carige volta pagina, oggi la nomina del nuovo cda

Il Sole 24 Ore.com Prima Pagina - Ven, 31/01/2020 - 10:59
Maccarone (Fondo interbancario): «Oggi è il ritorno in bonis. È un momento lieto, non sempre le cose finiscono così»
Categorie: Informazione

<p>BREXIT REVOLUTION: DAL LAVORO AI VIAGGI, TUTTE LE NOVIT&Agrave; PER GLI STRANIERI (MA PER I CITTADINI COMUNITARI LA TRANSIZIONE SAR&Agrave; MORBIDA) - INIZIALMENTE SI PARLAVA DI LIBERO ACCESSO SOLO PER CHI AVESSE UN LAVORO CON UN REDDITO DI OLTRE 30...

Dagospia - Ven, 31/01/2020 - 10:50
Caterina Belloni per “la Verità”   brexit Il conto alla rovescia per la Brexit è iniziato davvero e stasera, alla mezzanotte europea (le 23 a Londra) verrà anche proiettato con un riflettore sui mattoni scuri di Downing Street. Il primo ministro Boris Johnson farà un discorso alla nazione, tutti i palazzi del centro saranno illuminati, la bandiera inglese sventolerà sui pennoni di P...
Categorie: Informazione

Pagine

Subscribe to Associazione Radicali Friulani aggregatore