You are here

«No a gare motoristiche e impianti a biogas sui Magredi»

Data: 
Mercoledì, 17 April, 2013
Testo: 

Il proliferare degli impianti a biogas, l’organizzazione di manifestazioni motoristiche a ridosso di siti di interesse comunitario, come i Magredi, la mancanza dei decreti attuativi alla legge Novelli sugli animali d’affezione, approvata all’unanimità lo scorso ottobre: sono le principali questioni finite sul banco degli imputati nel corso dell’incontro organizzato dalla Lega per l’abolizione della caccia e Animalisti Fvg, dal titolo “Gli animali e l’ambiente nell’agenda del futuro consiglio regionale”. Nella sala conferenze della bastia del castello di Torre, moderati dal presidente regionale della Lac, Alessandro Sperotto, sono intervenuti i candidati consiglieri Linda Rossetto (M5s), Vanni Tissino, (Sel), Alessandro Corazza (Idv, consigliere uscente), Marco Pasutto (Pd) e Stefano Santarossa, radicale, “prestato” alla lista Cittadini per il Presidente. Ad eccezione di Rossetto, tutti a sostegno della candidatura di Debora Serracchiani alla guida della Regione. Diversi gli spunti offerti all’aspirante governatrice, a partire da quello lanciato da Vanni Tissino: «E’ necessaria una maggiore formazione degli agenti chiamati a far rispettare le leggi penali in materia ambientale». Punta il dito sulla maggioranza uscente, invece, Marco Pasutto: «E’ necessario un progetto di legge quadro sull’ambiente. La giunta su questo versante è stata totalmente assente». Gli ha fatto eco Santarossa: «Dobbiamo difendere i Magredi da decisioni folli. A partire dalla realizzazione di impianti a biogas, che funzionano soltanto grazie ai contributi comunitari». Su caccia e pesca ha invece attaccato Corazza: «Lobby clientelari dietro le norme a loro sostegno». Sullo stesso tema ha chiosato Rossetto: »Niente deroghe come avvenuto nel 2012. L’attività venatoria ha senso solo per specie in eccesso».

Autore: 
Pierantonio Stella
Fonte: 
Messaggero Veneto - Pordenone
Stampa e regime: 
AllegatoDimensione
17apr2013.JPG93.83 KB
Condividi/salva