You are here

Amnistia, vergogna a Montecitorio

Data: 
Martedì, 4 March, 2014
Testo: 

Che vergogna!!! Alla Camera, per il dibattito sull’amnistia dopo il messaggio inviato da Napolitano per sollecitare misure per carceri umane, ci saranno sì e no 50 deputati. Non c’è neppure il Guardasigilli Orlando, che ha scelto di andare a Bruxelles per un vertice dei ministri della Giustizia. Se non altro per rispetto al capo dello Stato la presenza in aula avrebbe dovuto essere obbligatoria. Ma c’è un altro dovere di rispetto obbligatorio, quello per i detenuti sofferenti, maltrattati, costretti a ricorrere in Europa per lamentare le condizioni indegne in cui si trovano. Ma chissenefrega dei detenuti? Non basta ancora. Questo è il primo dibattito sulla giustizia per il governo Renzi, e su un tema importante come le misure di clemenza. Esprimere pubblicamente il proprio parere è un dovere cui la politica non può sottrarsi. O dentro o fuori. Troppo comodo promettere, illudere chi sta in cella, e poi sottrarsi. Francamente non se può più di questo Parlamento sciatto, assente, interessato solo alla sua sopravvivenza, indifferente ai suoi doveri, ma comunque retribuito.

Autore: 
Liana Milella
Fonte: 
http://milella.blogautore.repubblica.it/
Stampa e regime: 
Condividi/salva