You are here

Manca il numero, il Consiglio ferma le Unioni territoriali

Data: 
Mercoledì, 14 October, 2015
Testo: 

SAN QUIRINO - Altro "rimpallo" sulle Uti (le unioni territoriali intercomunali), il consiglio comunale fa un buco nell'acqua. Lunedì sera, infatti, la seduta presieduta dal sindaco Corrado Della Mattia si era riunita per discutere di un solo e unico argomento: si trattava di quello, attualissimo, riguardante l'approvazione dello statuto che regolerà la nuova Uti del Noncello. Aprovazione stoppata dall’aula poichè, nel bel mezzo della riunione, è mancato proprio il numero utile ad esprimere la votazione e quindi all’approvazione. E determinante, in questo senso, è stata l'assenza del consigliere comunale Zanusso.
Ed ora? Per evitare che lo statuto lo approvi in seguito un commissario "ad acta" nominato dalla Regione, l'amministrazione comunale ha ora tempo fino al 22 ottobre prossimo. Entro quella data, infatti, lo statuto dovrà essere assolutamente approvato.
«L'idea - spiega Corrado Della Mattia - è quella di convocare un consiglio comunale ad hoc per sabato mattina, in modo da centrare i tempi. Il sindaco ha solo il compito di proporre l'argomento, poi è il Consiglio che decide nel merito».
Critico, invece, l'intervento di Stefano Santarossa (radicali): «Faccio un appello al senso di responsabilità dei consiglieri di maggioranza e minoranza ad approvare lo statuto - ha detto -, anche se ci sono dei punti migliorabili dobbiamo partecipare alla fase costituente, essere parte attiva al progetto di razionalizzazione delle autonomie comunali, vincere gli interessi di bottega e ai dettami dei capi partito. Serve il vostro voto per non lasciare ai commissari il compito di stabilire regolamenti e ruoli.»

Autore: 
M.A.
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Pordenone
Stampa e regime: 
Notizie dai consigli comunali: 
Condividi/salva