You are here

Mozione di sfiducia al sindaco. Santarossa non ha firmato

Testo: 

SAN QUIRINO Otto a otto e un perno, retto da Stefano Santarossa, che può far pendere la bilancia da una parte o dall’altra. È questa la delicata situazione della maggioranza Della Mattia a San Quirino, le cui sorti dipendono da un consigliere di minoranza. Entro il 20 dicembre sarà portata in consiglio la mozione di sfiducia al sindaco. Il documento è stato presentato dai cinque consiglieri della lista “Salviamo San Quirino”, con primo firmatario Giuseppe Bressa. «In realtà – spiega Santarossa – tutto nasce dall’iniziativa di tre consiglieri di maggioranza con a capo Maurizio Tomizza, da poco lasciato senza incarichi in giunta». Nei giorni scorsi c’è stato un incontro tra Santarossa e Tomizza. «La firma sul documento non l’ho messa – ha chiarito l’esponente dei radicali – in quanto è frutto e parte della lotta tra “bande” della partitocrazia. Ora è chiaro che a San Quirino non c’è più la maggioranza». Il futuro dell’amministrazione Della Mattia ora dipende dal voto di Santarossa che, tanto per cominciare, ha presentato un documento da portare in discussione in consiglio sull’organismo di controllo dell’impianto a biogas.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Data: 
Giovedì, 27 November, 2014
Autore: 
(l.v.)
Fonte: 
Messaggero Veneto - Pordenone
Stampa e regime: 
Notizie dai consigli comunali: 
Condividi/salva