You are here

Prove d'intesa elettorale tra il Pd e i Radicali

Data: 
Sabato, 2 December, 2017
Testo: 

VERSO LE REGIONALI
Il gruppo del partito di Bonino può "rimpolpare" la lista di sinistra a sostegno di Bolzonello

UDINE«Abbiamo avviato un percorso di confronto con particolare attenzione su temi specifici, sui quali c'è una sensibilità comune, quali diritti civili e di cittadinanza, partecipazione, trasparenza, Europa. Siamo convinti che sia questa la strada migliore per dare una risposta al dilagare dei nazionalismi e alla disaffezione dei cittadini alla politica».È questo, in sintesi, il punto più rilevante del confronto, svoltosi tra una delegazione del Pd Fvg e dei Radicali Italiani. La delegazione dem era composta da Antonella Grim, Sergio Bolzonello e Francesco Martines. Per i Radicali sono intervenuti Pietro Pipi, tesoriere del Fvg e componente del Comitato nazionale, Laura Botti e Christina Sponza. «Forti di un patrimonio valoriale comune - hanno sottolineato le due delegazioni - abbiamo concordato sull'importanza di accendere i riflettori su alcuni temi specifici. Dopo aver condiviso la raccolta di firme sulla proposta di legge di iniziativa popolare "Ero straniero", riteniamo utile portare avanti la mobilitazione anche a livello regionale sui temi della cittadinanza e ius soli, e del biotestamento». Politicamente parlando, in vista delle Regionali i Radicali possono rappresentare una di quelle formazioni utili a "rimpolpare" quella lista a sinistra del Pd - di cui dovrebbero fare parte anche Furio Honsell, Alessio Gratton e Giulio Lauri - che dovrebbe rappresentare uno dei petali a disposizione del vicepresidente per cercare di portare il centrosinistra alla riconquista del Fvg.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Autore: 
_
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Regione
Stampa e regime: 
Condividi/salva