You are here

San Quirino. Monito di Santarossa: il no alle Uti costerebbe caro alle casse comunali

Data: 
Martedì, 8 March, 2016
Testo: 

Stefano Santarossa torna a parlare di Uti, e mette in guardia il consiglio comunale. Una decisione contraria all'ingresso nell'Uti del Noncello, infatti, potrebbe costare cara al futuro economico dell'ente. «Il Friuli Venezia Giulia - scrive il radicale sanquirinese - è caratterizzato dal più basso tasso di associazionismo tra Comuni in Italia. La riforma voluta da Debora Serracchiani introdurrà finalmente un processo di razionalizzazione delle spese degli enti locali. Il Comune di San Quirino, con la decisione di non approvare lo Statuto dell'Uti del Noncello, rischia di perdere trasferimenti (e quindi servizi per i cittadini) per circa 900 mila euro in tre anni. La misura è necessaria in quanto le casse dei Comuni sono sempre più vuote e la spesa strutturale rimane inalterata senza l'entrata in vigore della riforma. La bocciatura - ricorda - è avvenuta in modo inaspettato a causa del comportamento della Lega Nord, degli ex leghisti e di Salviamo San Quirino. Si è aperta una finestra per approvare lo statuto dell'Uti entro il 15 aprile: un fatto, questo, che consente ai Comuni ritardatari di ripensarci. È quindi necessario che in Consiglio prevalgano la ragionevolezza ed il buon senso, per approvare l'entrata del nostro Comune nell'unione territoriale del Noncello. Continuo a pensare che sia necessario amministrare insieme alcuni servizi, dalla gestione del personale all'assistenza sociale. Questo consentirebbe un risparmio e migliori servizi ai cittadini».
© riproduzione riservata

Autore: 
Marco Agrusti
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Pordenone
Stampa e regime: 
Notizie dai consigli comunali: 
Condividi/salva