You are here

San Quirino. Santarossa si ritira dalla corsa a sindaco

Data: 
Domenica, 1 May, 2016
Testo: 

Stefano Santarossa (San Quirino cambia) rinuncia alla candidatura ed esce di scena. Daniele Querinuzzi e Mauro Rampogna scendono invece in campo, candidandosi rispettivamente con la civica Insieme per San Quirino e con il Movimento 5 stelle. Salgono così a sei i candidati che correranno verso la sostituzione di Corrado Della Mattia. Ma la notizia più particolare riguarda il ritiro di Stefano Santarossa, radicale ed esponente della civica San Quirino cambia. Il consigliere comunale, infatti, ha annunciato il ritiro volontario, motivato però da una delibera della Corte dei conti del Veneto, emessa lo scorso 31 marzo. «Sono venuto a conoscenza del deliberato - ha detto Santarossa (ingegnere civile) - e ho capito che stabilisce l'incompatibilità con le cariche pubbliche per i professionisti che abbiano incarichi lavorativi in essere con enti pubblici. E ciò vale anche se gli incarichi sono stati assunti con un Comune diverso da quello di residenza. Non ho mai avuto incarichi diretti col Comune di San Quirino - ha precisato Santarossa - ma per rispettare la normativa, che ha messo in difficoltà molti candidati in Veneto, scelgo di lasciare». La lista San Quirino cambia, già presenta in Consiglio, termina quindi qui la sua avventura. Inizia, invece, la corsa del Movimento 5 stelle, che ha scelto Mauro Rampogna come candidato a sindaco. Due giorni fa è arrivata la certificazione ufficiale dalla direzione centrale dei pentastellati e il simbolo è stato sdoganato anche in paese. Rampogna, alla prima esperienza politica, è un tecnico commerciale di 49 anni, fondatore del meet-up locale. Sarà alla guida di una lista composta da 12 persone. Infine la scelta di Daniele Querinuzzi, che lascia la compagnia dell'ex sindaco Bressa e prova la candidatura solitaria. «Non potevamo non ripresentarci - ha detto -. Era un dovere morale nei confronti di chi ci ha votato 5 anni fa». La lista si chiamerà Insieme per San Quirino e in questi giorni sta attendendo le firme necessarie all'ufficializzazione della candidatura. Al suo interno troverà posto anche il consigliere Cattaruzza. E Querinuzzi promette: «Nessuna alleanza, andremo da soli».
© riproduzione riservata

Autore: 
Marco Agrusti
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Pordenone
Stampa e regime: 
Notizie dai consigli comunali: 
Condividi/salva