You are here

I Radicali: "A Torino si interroghi anche Garelli"

Data: 
Mercoledì, 6 August, 2003
Testo: 

Giulio Manfredi, membro del comitato dei Radicali italiani e autore del volume "Telekom Serbia - Presidente Ciampi, nulla da dichiarare?", fa una precisa proposta alla commissione parlamentare d'inchiesta presieduta da Enzo Trantino, domani a Torino per interrogare alle Vallette il faccendiere Igor Marini. "Ci sono ancora i tempi tecnici per permettere ai commissari di ottimizzare la loro trasferta piemontese, recandosi anche nel carcere di Ivrea per audire il signor Guido Garelli. Questi aveva trasmesso al Partito Radicale una corposa documentazione su alcuni retroscena dell'affaire Telekom Serbia, che lo scorso febbraio avevamo portato a Roma e consegnato alla Commissione in occasione della nostra audizione. Questo materiale su nostra richiesta era stato allora classificato come ?segreto'. Adesso i commissari potrebbero interrogare Garelli per chiedere gli opportuni riscontri alle sue affermazioni".
L'esponente radicale dichiara inoltre di ritenere incomprensibile l'atteggiamento dei commissari dell'Ulivo, che hanno notificato ai presidenti delle Camere la loro indisponibilità a partecipare sia alla riunione odierna della commissione (l'ultima prima della pausa estiva) sia alla missione di domani in Piemonte. "I commissari espletano un mandato connesso alla loro funzione di eletti del popolo: sono scorretti se pensano di rifugiarsi in un nuovo Aventino invece di operare per l'accertamento della verità. A maggior ragione se si considera che Trantino ha finora condotto i lavori della commissione con imparzialità, efficacia ed efficienza".

Autore: 
Fonte: 
L´OPINIONE
Stampa e regime: 
Condividi/salva