You are here

Vivo Pordenone chiude le liste

Data: 
Giovedì, 16 February, 2006
Testo: 

La compagine di Alvaro Cardin (sostiene il sindaco uscente) ha abbondanza di candidati: su quaranta posti disponibili sessanta in corsa

Il lavoro di "osteria", in senso positivo, naturalmente (incontri, strette di mano, pacche sulle spalle e qualche ombra) ha premiatoVivo Pordenone. La compagine diAlvaro Cardin, infatti, è in piena abbondanza di candidati (a differenza di altri che non trovano gente da inserire) al punto che su quaranta posti disponibili ci sono una sessantina di richieste. Ora il lavoro più importante sarà quello della scrematura. Resta il fatto che la lista è praticamente chiusa (mancano i ritocchi) e molto probabilmente già la prossima settimana saranno raccolte le firme. L'ossatura portante della compagine dell'ex sindaco si basa suChiara Mio che sarà capolista, ma anche sui due capitani di lungo corso,Salvatore Averna eFranco Toffolo e sui tre assessori:Bruno Zille,Ezio Pasut eGiuseppe Carniello. Ma sarà interessante anche vedere quale risultato porterà il passaggio di testimone da padre a figlia (leggi la corsa diFrancesca Cardin). Della partita saranno pureRoberto Freschi, tre medici,Gianni Cicuta,Mauro Marin eGiancarlo Manicardi, il cacciatore di preferenzeMauro De Marcoche non ha trovato casa al Fiume, l'ex atleta di basket e allenatoreSandro Sambin, il registaCarlo Pontesilli. Da aggiungere poiGiovanna Favret,Benvenuto Sist,Luca Scandurra,Franco Gagliardi eAldo Chiaradia. Se si escludeChiara Mio che sarà capolista, tutti gli altri saranno in rigoroso ordine alfabetico.

Il Fiume. Confermata la presenza del primario di Anatomia Patologica del Civile,Sandro Sulfaro che ha dato la sua disponibilità, mentre nell'incontro dell'altra sera è emerso che tutti gli uscenti saranno riconfermati menoFranco Verziagi che ha problemi di lavoro.

Rifondazione, Verdi, Comunisti italiani. La candidatura diMonia Giacominsarà supportata da due liste. Tra i candidati certi spiccano i nomi diMichele Negro,Alfredo Follia,Alberto Bacco,Gianni Cavallini,Stefano Mantovano eValentino Grizzo.

Udc.L'avvocatoAndrea Del Col (si è già notato un suo movimentismo) sarà il capolista dell'Unione di centro che supportaGiuseppe Pedicini. Non scenderà in campo (almeno al Comune) il segretario provincialeMattia Callegaro e neppure il padre. Nella lista anche diversi giovani professionisti anche se una parte (minoritaria) della squadra è in "rotta" con la segreteria provinciale.

Walter De Bortoli. Ancora problemi per il simbolo della Rosa nel Pugno. Intanto i centristi puntano suLuciano Clarizia per guidare la lista.

ldf

Autore: 
Fonte: 
Il Gazzettino - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva