You are here

Il "Capezzone erotico" fa discutere i forumisti radicali

Data: 
Lunedì, 14 May, 2007
Testo: 

Roma, 14 mag (Velino) - Quando si parla di Daniele Capezzone, il forum di Radicali.it si anima. Nei giorni scorsi il giornalista Mauro Suttora, autore di No sex in the city (Cairo editore), di Pannella & Bonino SPA (Kaos edizioni) e giornalista di Oggi ha citato sul forum radicale un passaggio di un’intervista rilasciata dall’avvocatessa matrimonialista Annamaria Bernardini De Pace al Corsera magazine, anticipata dal sito Dagospia. In questa intervista, la De Pace ha detto di apprezzare il parlamentare della Rosa nel pugno perché “anarchico e liberale. Dice le cose come stanno... È onesto. E l’onestà mi dà quasi una eccitazione erotica”. E mentre gli altri continuano a parlare di Capezzone, il diretto interessato tace e non si sbottona nell’intervista rilasciata al settimanale Io Donna: “Io di queste cose non parlo”. L’intervistatrice gli aveva fatto notare per la verità che lo aveva fatto su Eva3000 (ottobre 2006) e ancor prima in un’intervista su Gay Tv nel febbraio del 2006 in un’intervista di 38 minuti. A differenza di Eva3000 che pubblicò un comunicato stampa, Gay tv non lo fece. In quella occasione, Capezzone disse: “Confesso: le 'etichette', anche qui, me le sento un po’ strettine… Borges diceva che bisogna avere una mente ospitale. Ecco, io ho amato e ho voluto bene sia a ragazzi che a ragazze”.

Il thread aperto da Suttora ha avuto un certo successo visto che si è aperto un dibattito sull’avvocatessa, autrice dei fortunatissimi Mamma non m’ama e Figli condivisi (Sperling & Kupfer, tutti e due usciti nel 2006), e l’erotico Daniele Capezzone. Il titolo che ha scelto Mauro Suttora per il Thread (“Capezzone erotico”), ha suscitato l’interesse dei forumisti radicali, ma anche la loro delusione. Arnaldo Coppeto, interviene per dire: “Ho aperto questo topìque, con la speranza di vedere Capezzone nudo, mentre fa il sollevamento pesi. E che ti ritrovo? Una vaneggevole, la cui dichiarazione integrale, che forse mi erotizzerebbe un po', dovrei andarmela a leggerla sul blogspot di un tizio, e chissà quale pedaggio dovrò pagargli”. L’avvocato Fabio Nicosia parla dell’avvocatessa in questi termini: “Trovo apprezzabile il look di Annamaria Bernardini de Pace. Meno il contenuto del suo lavoro professionale - e valga pure come parziale autocritica -, ove sia volto a legittimare inutili aggravamenti normativi, procedurali e finanziari nelle vicende personali di coppie comunque conformate. Nemmeno ho apprezzato il suo atteggiamento, allorchè, rivendicando legittimamente il proprio diritto di circolare con Raoul Bova, circostanza che le fa onore, e con relativa prole, invocava sorprendentemente e infondatamente insussistenti normative in materia di cosiddetta ‘privacy’, per limitare il diritto altrui a sottoporre a rappresentazione iconica il suo ambulare: ‘Mi fotografanooo!’”.

Un dirigente dei radicali friulani, Gianfranco Leonarduzzi si disinteressa di Capezzone e parla della De Pace: “La De Pace è una delle più brave matrimonialiste italiane. Ne parlò anche Sergio Romano sul Corsera... Se ne sbatte della famiglia, ha messo a posto un centinaio di unioni importanti. La moglie (ex) dell'assessore regionale alle attività produttive del FVG, si è rivolta a lei. Pare che l'abbia consigliata molto bene”. L’ex segretario del Partito radicale Angiolo Bandinelli ha invece una visione ratzingheriana del Presidente della commissione Attività produttive: “Poco fa, circa alle 7,15, sul TG1 hanno intervistato in tandem Tabacci e Capezzone, per presentare un libro di Tabacci, appunto (dove si parlava tra l'altro, figurarsi che freschezza, di ‘etica della responsabilità’). Capezzone, compostamente seduto un po' dietro a Tabacci, sorrideva. Giuro, m'è preso un colpo: era spiccicato a Ratzinger! (chiunque abbia visto la scena non potrà che confermarlo)”. M. Garoglio spiega di non trovare Capezzone erotico: “Quanto a trovare Capezzone erotico è una tranquilla forma di feticismo, se qualcuno erotizza le scarpe perché non una ciabatta politica (?!, ndr)”. S. Ciferri cita una dichiarazione di Daniela Santanchè di Alleanza nazionale per la quale “serve più destra, Fini faccia più Sarkozy e meno il Capezzone”. L’ironico commento del forumista è che “....Capezzone (è) sulla bocca di tutte......”.

Autore: 
r.u.
Fonte: 
IL VELINO
Stampa e regime: 
Condividi/salva

Commenti

Sarò pure un seguace di Papa Ratzinger ma io, in tutta franchezza, a leggerlo e rileggerlo continuo a non capire l'utilità di questo articolo, e della scelta di qualcuno di noi di pubblicarlo su questo sito che, ahimè, ritenevo parlasse solo ed esclusivamente di politica mentre ho capito che da oggi qua si potrà parlare anche di gossip stile Novella 2000 ottimo, vorrà dire che da ora in poi mi adeguerò al nuovo andazzo di questo sito constatando comunque che, probabilmente, dopo il week-end romano "qualcosa" anche qua è "cambiato", della serie "Non capisco ma mi adeguo" (Maurizio Ferrini "Quelli della notte" 1985).
Daniele