You are here

Ultimo giorno di campagna elettorale e ultimi appelli da parte delle forze politiche.

Data: 
Sabato, 26 April, 2008
Testo: 

MOVIMENTO FRIULI. In una nota il comitato dei garanti del Movimento Friuli sostiene che «il professor Furio Honsell, da Magnifico rettore dell'Università di Udine, ha incontrato da diversi anni l'approvazione del Movimento Friuli. Egli ha interpretato da sempre, in modo profondo ed efficace, il ruolo che l'Mf ha voluto che fosse proprio dell'Università per la quale esso stesso è sorto nel lontano 1966 e per la quale ha lottato per anni ed anni, fino alla sua costituzione ed oltre. Honsell ha dato corpo e senso all'articolo di legge che la fondava». Secondo il Movimento Friuli Honsell «ha sostenuto in modo inequivocabile i diritti per la lingua friulana ed i più avanzati progetti per valorizzarla, ha operato perché l'unità del Friuli nelle sue componenti udinese, pordenonese e goriziana si mantenesse nei fatti, ha riconosciuto il ruolo di Udine capitale del Friuli e ha riconosciuto pubblicamente il ruolo storico del Movimento Friuli per la causa di queste terra. Sono questi motivi più che sufficienti perché il Movimento Friuli inviti i friulani del Comune di Udine a votare sindaco Furio Honsell».

ITALIA DEI VALORI. L'Italia dei Valori - Lista Di Pietro di Udine, in vista del ballottaggio per l'elezione del sindaco di Udine, invita tutti i suoi sostenitori e simpatizzanti a recarsi alle urne e a votare per Honsell: «Non solo perché facciamo parte della coalizione che lo sostiene. Non solo perché egli è davvero una persona straordinaria per intelligenza delle cose, capacità di progettare ed agire, grande correttezza ed umanità. Non solo perché il suo e nostro programma elettorale è davvero di grande qualità e capace di dare nuove energie e prospettive a Udine. Non solo perché Honsell è di gran lunga il miglior sindaco per la nostra città. Ma anche perché solo se Honsell verrà eletto sarà garantita la presenza in Consiglio Comunale di un consigliere dell'Italia dei Valori, a ulteriore garanzia di un'azione amministrativa concreta e corretta».

RADICALI. «La volontà riformista che sta nelle corde di Cainero - si legge in una nota diffusa da Gianfranco Leonarduzzi dei Radicali friulani - rappresenta l'elemento in più che consente ai radicali di votare per il candidato sindaco del centrodestra al ballottaggio di domenica e lunedì. Inoltre la scelta di istituire un assessore alla trasparenza, corrisponde in pieno all'idea di amministrazione della cosa pubblica che i radicali hanno sempre sostenuto. Trasparenza negli atti pubblici significa una nuova liberazione per la città. Si potrà conoscere come vengono impiegati i soldi pubblici, le delibere e le determine».

Autore: 
_
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Udine
Stampa e regime: 
Condividi/salva

Commenti

Come sempre condivido l'analisi sempre lucida e precisa di Leonarduzzi d'altronde l'assessorato alla trasparenza, cosa questa che va nella medesima direzione che da tempo indicano i Radicali non solo in Regione che io, detto per inciso, affiderei proprio al buon Leo anche se temo fortemente che alla fine tutto questo resterà lettera morta in quanto Udine, da città profondamente conservatrice e tradizionalista quale effettivamente è farà vincere, sia pur di poco, l'inoffensivo e inconcludente Honsell, auguri...
Ultima cosa, in quel di Spilimbergo ci sono persone che stavano in passato nel Movimento Friuli che inorridiscono, e uso termine gentile vista l'ora di cena, per la scelta di campo sciagurata fatta dal medesimo partito in quel di Udine, e mi fermo qua.

Daniele