You are here

Dall’impegno civile al circolo “Fuori!” Una vita spesa per la tutela dei diritti

Data: 
Sabato, 10 March, 2012
Testo: 

Italo Corai (in foto) morì il 10 marzo 2011, a 75 anni, nella sua abitazione, colpito da un malore. Maturò negli anni Sessanta e Settanta il proprio impegno civile, fondando a Pordenone un circolo del “Fuori!”, il primo movimento di liberazione omosessuale in Italia voluto da Angelo Pezzana. Insieme a Mario Puiatti fu un assiduo militante radicale e collaborò con i Verdi Colomba, per i quali fu, per un breve periodo, nella legislatura 1990-1995, consigliere provinciale. Insegnante, era dotato anche di una spiccata sensibilità letteraria che lo aveva portato a raccontare le storie degli operai delle fabbriche pordenonesi in un gruppo di lavoro di cui fece parte anche Teresina Degan. Ha scritto anche “Donne a Nordest - quello che nessuno ha mai scritto sulle donne” e “Santuari mediterranei”.

Autore: 
_
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva